Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti, per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.


10 cosa da fare a St. Moritz


Engadina. Il nome è quasi magia. Evoca paesaggi incantati tra boschi, cime da sogno e i laghi: Sils, Silvaplana, Sankt Moritz… Un paradiso della montagna, d’estate e d’inverno, quando la neve imbianca ogni cosa e lascia immaginare discese interminabili in pista e fuori. Ecco alcuni consigli per passare qualche bella giornata (e serata) nell’Engadina innevata.

1 - Sciare al Corviglia

1 - Sciare al Corviglia
Sankt Moritz - Con condizioni meteo buone


Il comprensorio più grande dell'Engadina è quello di Corviglia: 24 impianti per 100 chilometri di piste, tra cui le discese che ospitano i Mondiali di sci 2017. Un comprensorio assolato e con tanto di “snow park” che assicura divertimento e adrenalina. E allora via: sci o snoboard ai piedi, si parte da Celerina o da St. Moritz Dorf, St. Moritz Bad e Suvretta. Si scia tra Signal e Marguns, senza dimenticare di salire al Piz Nair, a 3.056 metri.


2 - Provare le piste dei Mondiali di Sci Alpino

2 - Provare le piste dei Mondiali di Sci Alpino - Con buona visibilità


Dal 6 al 19 febbraio 2017 ci sono tenuti i Mondiali di sci (ospitati in Engadina per la quinta volta) e le piste degli atleti non solo si possono ammirare, ma anche provare. Ma non la partenza della “libera”, letteralmente aggrappata alla roccia del Piz Nair, su un balcone cui si accede da una scaletta di ferro e da dove ci si “butta giù” per un pendio ripidissimo acquistando velocità prima di imboccare la pista vera e propria. 


3 - Sciare al Corvatsch

3 - Sciare al Corvatsch
Corvatsch - Anche a stagione inoltrata


Partendo alla mattina, da Surlej, su in funivia fino alla Bergstation: 3.303 metri di altezza, il “top of Engadin”, la più elevata dei Grigioni. Siamo sul Corvatsch, da dove vale la pena di dare un’occhiata al panorama, tra cime alpine di grande bellezza. Ma per i “patiti” dello sci il panorama è un momento: poi subito giù, sui tracciati di un comprensorio che propone 14 impianti di risalita e 120 chilometri di piste per ogni abilità, tra Corvatsch e Furtschellas.


4 - La Hahnensee

4 - La Hahnensee - Con condizioni meteo buone


Non può mancare, nel “carnet” di uno sciatore la discesa – impegnativa – lungo i 9 chilometri della Hahnensee, uno dei tracciati più belli dell’Engadina. La pista ha inizio dalla stazione a monte della seggiovia Giand'Alva a quota 2.643 metri e termina lungo un bosco a St Moritz Bad a quota 1.772. In fondo alla pista, il bus navetta gratuito Hahnensee-Express per tornare alla stazione di Surlej-Corvatsch.


5 - SnowNight

5 - SnowNight - Con qualsiasi condizione meteo


Scendere dalla pista illuminata sul Corvatsch, dalla stazione intermedia di Murtél, a 2.702 metri di quota, fino alla stazione a valle di Surlej (1.870 metri) è un vero “must” ed è anche la prima cosa che si può fare arrivando magari per un weekend in Engadina. Tutti i venerdì, dalle ore 19 all’1 di notte si può scendere sui 4,2 chilometri perfettamente innevati e generosi nel donare emozioni e divertimento. Una volta all'anno, grazie a Dovesciare.it, è possibile sciare anche di sabato sera con un pacchetto completo con skipass + cena + pullman andata e ritorno dall'Italia. Ottima visibilità e atmosfera magica, nel silenzio della montagna intorno, avvolta dal buio.


6 - Drink e balli in piena notte

6 - Drink e balli in piena notte
Diavolezza - Bernina - Anche con brutto tempo


Per chi fa la “snow night” è un appuntamento fisso: l’Hossa Bar, quasi all’arrivo della discesa illuminata del Corvatsch, ha temperature alte e una gradazione di tutto rilievo. Musica a palla e tanti giovani che ballano. L’atmosfera si fa subito incandescente: attenzione alle curve, tornando sugli sci.


7 - Diavolezza/Lagalb - Sci e idromassaggio in quota

7 - Diavolezza/Lagalb - Sci e idromassaggio in quota
Diavolezza - Bernina - Con condizioni meteo ottimali, anche a inizio o fine stagione


Questa tappa non può mancare soprattutto per gli sciatori esperti e per chi ama il freeride. Bisogna arrivare in auto da Pontresina, ma vale la pena: il paesaggio è dominato dal Piz Bernina, che con i suoi 4'049 metri è la montagna più alta dei Grigioni e l’area sciabile va dai 3.000 metri del ghiacciaio del Morteratsch ai 2.000 della vallata di Diavolezza. Attenzione, nelle due aree collegate, Diavolezza e Lagalb, le piste sono tecniche e impegnative e il “top” è sicuramente la discesa non battuta sul ghiacciaio Morteratsch/Isla Persa, vera perla dell’Engadina. E magari, dopo una bella sciata, cosa c'è di meglio di un idromassaggio all'aperto a 3000 metri?


8 - Snow safari

8 - Snow safari - Con condizioni meteo buone


E chi vuole “tutto”? Beh, basta passare da un comprensorio all’altro, a Sankt Moritz Bad, dove si deve attraversare una strada per passare dagli impianti del Corvatsch a quelli di Corviglia, da un versante all’altro dell’Engadina. un breve tratto di skibus ed ecco raggiunto anche il Diavolezza - Lagalb. Lo snow safari è un’immersione totale nel paesaggio di una delle valli più belle del mondo e per chi ama lo sci un susseguirsi di emozioni e divertimento tra pendii uno diverso dall’altro, tra spazi aperti e boschi.


9 - Cena in “stalla”

9 - Cena in “stalla” - Con qualsiasi condizione meteo


Non è proprio economica, ma sicuramente esclusiva e affascinante: una cena al Kuhstall offre menu gourmet, musica e vini di ottima qualità. Bisogna prenotare e il locale si trova proprio sulla pista di rientro dal Corvatsch. La cosa curiosa è che in questo ristorante fascinoso d’estate ci sono… le mucche. E’ infatti una stalla, tirata a lucido per la stagione invernale, con ambienti caldi e accoglienti. Di giorno, per chi si ferma tra una sciata e l’altra ci sono anche piatti semplici e prezzi più abbordabili.


10 - Cena in quota a Muottas Muragl

10 - Cena in quota a Muottas Muragl - Con qualsiasi condizione meteo


Una serata piena di stelle, una cremagliera suggestiva che sale da Punt Muragl, sulla strada per Pontresina, passa attraverso il bosco e poi sale, verso la cima. A 2.456 metri di quota c’è il Romantik Hotel Muottas Muragl. Vale la pena per una serata romantica, una fondue a lume di candela e magari un pernottamento nelle stanze che profumano di cirmolo, in una struttura ricca di storia e ristrutturata con criteri di eco sostenibilità all’avanguardia. E per chi preferisce l'adrenalina c'è anche la possibilità, di giorno, di scendere con lo slittino sino a valle


SCEGLI LA LOCALITA'

CERCA SKIAREA PIU' ADATTA A TE sci e terme SCONTI SKIPASS

ARTICOLI SPONSORIZZATI

CONFRONTA PREZZI SKIPASS E IMPIANTI

LOCALITA' CONSIGLIATE A

SCIATORI PRINCIPIANTI SCIATORI INTERMEDI SCIATORI ESPERTI FREERIDE FAMIGLIE GIOVANI LOCALITÀ SENZA AUTO         

APP PER SCIARE

GUIDA E DOWNLOAD TUA VELOCITÀ E PERCORSO        

PRENOTAZIONI ON LINE

VACANZE NEVE HOTEL NOLEGGIA SCI E ATTREZZATURA ASSICURAZIONE SCI

MULTIMEDIA

FOTO VIDEO
© 1999-2015 Dovesciare.it - P.I. 03237250133