ZERMATT - La nuova seggiovia Joscht - Hirli - LE FOTO

ZERMATT. La nuova seggiovia esaposto Joscht - Hirli ha sostituito da quest'inverno il vecchio skilift. La zona, al momento piuttosto periferica rispetto al resto del comprensorio ma decisamente panoramica vista l'assoluta vicinanza del Cervino, è stata così valorizzata. Rispetto al vecchio skilift risalente addirittura al 1963, la portata è passata da 600 p/h a 2000. La linea dell'impianto è stata allungata in maniera considerevole soprattutto a valle mentre il comfort di viaggio è decisamente migliorato. Il fatto stesso di essere seduti cambia sicuramente le cose e la copertura in plexiglass blu è determinante a quelle quote.

Una novità importante e inusuale nelle seggiovie è l'accesso diretto all'impianto dopo i tornelli di controllo skipass, senza alcuna regolazione automatica del flusso di sciatori all'impianto. Solitamente infatti si aprono i tornelli a intervalli regolari e lo sciatore sale sull'impianto. Qui invece si sale seguendo il senso di marcia della seggiovia, senza alcun tipo di regolazione. I seggiolini procedono infatti molto lentamente in stazione e la mole di sciatori non è tale da destare pericoli.

L'impianto, ha avuto come madrina la ticinese Lara Gut a cui è stata dedicata un'intera seggiola. Ecco i numeri dell'impianto

  • Apertura: 18 dicembre 2015
  • Stazione di valle: 2070 m
  • Stazione di monte: 2769 m
  • Dislivello: 699 m
  • Lunghezza: 2124 m
  • Velocità: 6m/s
  • Portata: 2000 p/h
  • Costruttore: Leitner


Località di cui si parla nell’articolo:

Zermatt

Articoli promozionali

Commenti sull'articolo