Aprica - Razzi e petardi vietati


Il sindaco di Aprica, come tanti altri primi cittadini in tutta Italia (chi per l'inquinamento, chi per evitare incidenti alle persone, chi per difendere gli animali o l'ambiente, chi per evitare il rischio di incendi in questa stagione senza neve e secca), ha vietato l'uso di artifici pirotecnici, razzi e petardi sull’intero territorio comunale.

Nell’ordinanza, la dr.sa Carla Cioccarelli impone: “È vietato far esplodere razzi e/o petardi di qualsiasi tipo in luoghi coperti o scoperti, pubblici o privati, anche all'interno di cortili o aree pertinenziali private, in tutte le vie pubbliche, nonché sui parti interni ed esterni l'abitato, fatto salvo ove siano regolarmente autorizzati ai sensi e per gli effetti delle vigenti norme, specificando inoltre che i botti cosiddetti "declassati" di libero commercio possano essere esplosi in zone isolate e comunque a debita distanza dalle persone e dagli animali, evitando tassativamente le aree boschive e tutte le aree a prato contigue ai boschi, nelle quali risulta forte il rischio d'incendio."

I trasgressori dell’ordinanza – secondo quanto previsto dalla legge e ricordato dal sindaco – potranno subire una sanzione da 25 a 500 euro.

È regolarmente confermato lo spettacolo pirotecnico di fine anno, mentre la fiaccolata scenderà dal pistone della Magnolta.

Video dello spettacolo pirotecnico ad Aprica - edizione 2013



Località di cui si parla nell’articolo:

Aprica

Articoli promozionali

ST. MORITZ - Snowsports Opening 2017

Benvenuti al Snowsports Opening 2017/18. Dopo l’apertura del comprensorio s... CONTINUA
Skipass, il salone della montagna. 27 - 29 ottobre

Per la 24esima edizione di Skipass,Salone del Turismo e degli Sport invernali, s... CONTINUA
Sci – Il mito St. Moritz

La destinazione degli sport invernali dell'Engadina St. Moritz è senza dubbi... CONTINUA