Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti, per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.


Una ricettività intelligente: l'albergo diffuso


Una ricettività intelligente: l'albergo diffuso
24-03-2017

 

Forte… vai alla reception, ti danno la chiave e… con una piccola ‘caccia al tesoro’ ti cerchi la tua stanza. Sì, non in un corridoio, ma… in un intero paese. Dai, non è poi così difficile, ti danno chiare indicazioni e una bella mappa… A parte gli scherzi: il concetto di albergo diffuso lo ha lanciato per la prima volta in Italia in maniera efficace l’Albergo Diffuso Borgo Soandri di Sutrio, in Carnia (Ud). Ha cambiato veramente il modo tradizionale di intendere la ricettività alberghiera. Nasce infatti dall’idea di mettere in rete il patrimonio edilizio del paese, rendendolo una componente essenziale dell’offerta turistica. Le camere d’albergo, invece che essere fisicamente situate in un unico edificio, sono sparse nell’antico borgo di Sutrio e nelle sue frazioni: il turista ha quindi l’opportunità di vivere in un ambiente non artefatto, di immergersi  nella vita del paese e di godere appieno del relax offerto dalla quiete del luogo. Un paese che è albergo, o se vogliamo un albergo che è un paese intero, alla scoperta della cultura, delle tradizioni e del ritmo di vita di un classico borgo di montagna.

L'idea di fondo che caratterizza il progetto è che le diverse realtà economiche, sociali e ambientali di Sutrio diventino tutte elementi essenziali dell'offerta. L’Albergo Diffuso ha infatti l’obiettivo non celato, e per me molto saggio, di incentivare lo sviluppo economico locale e diventare volano di uno sviluppo turistico a impatto zero, con un occhio di riguardo per l’ambiente, nel rispetto della popolazione e della tradizione locali.

L’Albergo Diffuso Borgo Soandri ha circa 150 posti letto, suddivisi in quasi 40 appartamenti, che diventano un “Albergo” coordinato e organizzato come un’unica struttura ricettiva.

Gli appartamenti sono stati ricavati dalla ristrutturazione di edifici rurali, antiche case con portici in pietra e austeri palazzotti settecenteschi nel cuore di Sutrio, che – con le loro possenti pietre e i ballatoi in legno- rispecchiano la più autentica e caratteristica architettura carnica. Non mancano architetture e ristrutturazioni più contemporanee. Lo standard dei comfort è a livello di buon albergo 3 stelle se non di più.

Gli alloggi, arredati nel tipico stile rustico della montagna carnica, portano i nomi dei fiori che crescono spontanei nelle vallate circostanti. Alcuni hanno anche con la connessione internet.

Né mancano  tutti i servizi tipici di un normale albergo: reception (dove fra l’altro si può ritirare un’audioguida che porta alla scoperta degli angoli più suggestivi del paese e ne racconta storia e leggende), cambio della biancheria da bagno e da camera, pulizia, prima colazione. La cosa che preferisco però è poter cambiare per cena ogni volta, scegliendo uno dei 9  “ristoranti di Borgo Soandri” (vedi articoli nella sezione Gourmet in pista): o mediante un voucher che dà diritto ad uno sconto del 10% nei locali convenzionati, oppure in mezza pensione, cosa che consente di scegliere liberamente il ristorante.

 Da ricordare, anche in vista della stagione estiva!

Poco più di mille abitanti, Sutrio - uno dei più caratteristici paesi della Carnia - è famoso per la lavorazione del legno, un artigianato a cui i suoi abitanti si dedicano da secoli. Ancor oggi si possono acquistare in paese mobili intagliati con antichi decori, oggetti in legno per la casa, statue e bassorilievi.

In una bella posizione sulla riva destra del fiume But, affacciato sull’antica Via Iulia Augusta (l’antica via di comunicazione tracciata dai Romani alla fine del III secolo, che collegava  Aquileia e l’Adriatico con il Norico, l’attuale Carinzia in Austria), Sutrio, ai piedi della stazione sciistica dello Zoncolan (vedi articoli) ha una storia antica, che si rispecchia nel suo centro storico ben restaurato, che mantiene sia l’architettura spontanea dell’arco alpino che quella caratteristica ad archi e loggiati, lasciata dall’influenza della Serenissima. La gastronomia, legata ad ingredienti poveri ma genuini della montagna, esaltati dalla grande ricchezza di erbe spontanee che crescono in questa zona e di spezie particolari, introdotte dal passaggio di molte popolazioni.

 

Albergo Diffuso Borgo Soandri

via R. Linussio 1 Sutrio-Zoncolan

www.albergodiffuso.org

0433778921

 

IMMAGINI DELLA NOTIZIA

< TORNA A SKIWRITER
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA Image
Reload Image

SCEGLI LA LOCALITA'

CERCA SKIAREA PIU' ADATTA A TE sci e terme SCONTI SKIPASS

ARTICOLI SPONSORIZZATI

CONFRONTA PREZZI SKIPASS E IMPIANTI

LOCALITA' CONSIGLIATE A

SCIATORI PRINCIPIANTI SCIATORI INTERMEDI SCIATORI ESPERTI FREERIDE FAMIGLIE GIOVANI LOCALITÀ SENZA AUTO         

APP PER SCIARE

GUIDA E DOWNLOAD TUA VELOCITÀ E PERCORSO        

PRENOTAZIONI ON LINE

VACANZE NEVE HOTEL NOLEGGIA SCI E ATTREZZATURA ASSICURAZIONE SCI

MULTIMEDIA

FOTO VIDEO
© 1999-2015 Dovesciare.it - P.I. 03237250133