Monte Amiata tra sci, cultura e terme

sci cultura e terme al monte amiataIl Monte Amiata è una montagna molto particolare: la sua forma è nata per la solidificazione della lava vulcanica dell’antico vulcano ormai spento. E’ un rilievo solitario dell’Appennino in mezzo alle dolci colline toscane, tra la Val d’Orcia, la Val di Paglia, la Val di Chiana e la Maremma. E’ coperto da estese faggete fino alla cima, dato insolito per la sua altezza di 1738 s.l.m. Sui suoi pendii si è sviluppata la stazione sciistica del Monte Amiata con 8 impianti sciistici per un totale di 15,5 (10 km per lo sci alpino e 5,5 km di piste costantemente battute per lo sci nordico). Le piste sono varie, adatte ad ogni tipo di sciatore, con diversi livelli di difficoltà: dalla Direttissima omologata per la Coppa Europa ai campi scuola sia a valle che a monte, entrambi raggiungibili in macchina. La Regione Toscana ha deciso di rilanciare questa località sciistica finanziando il potenziamento dell'impianto di innevamento artificiale: infatti saranno coperti da innevamento programmato tutti i tracciati per lo sci alpino e migliorato l'innevamento già esistente su alcune piste. Attualmente l'innevamento artificiale è in grado solo di dare supporto alla neve naturale, invece il nuovo progetto garantirà di preparare le piste da zero. Per garantire questo verrà anche costruito un collegamento con un lago di valle che supporterà il bacino interrato di monte.

Dalla località sciistica del Monte Amiata si può facilmente raggiungere i centri termali che coprono l'intera circonferenza del monte. Infatti grazie all'origine vulcanica del complesso montuoso ci sono moltissime sorgenti naturali ricche di zolfo. Ad esempio le Terme Naturali di San Filippo, sul versante senese della montagna offrono impianti ed attrezzature per cure termali (bagni, fanghi, piscina termale,cure inalatorie, massaggi fisioterapici, centro benessere) che sfruttano le acque alcalino-sulfuree che sgorgano in abbondanza ad una temperatura di 52°.

Gli sciatori che scelgono il Monte Amiata hanno anche l'interessante possibilità  di poter visitare le colline toscane con i suoi paesini rinascimentali come Pienza con la sua cattedrale papale, Castiglione d'Orcia e Tentennano, il paese medioevale di Abbadia con la sua Abbazia di origine templare, ed altri come Montalcino,  Montepulciano, Chianciano.. Sempre ad Abbadia San Salvatore è possibile visitare una galleria recuperata (nei pressi del pozzo Mafalda) ed il museo delle miniere. Infatti per circa un secolo (1870-1970) è stata presente nel territorio dell’Amiata un’intensa attività di estrazione del cinabro, il solfuro da cui veniva ricavato il mercurio.

Guarda l'album fotografico



Articoli promozionali

Pluripremiato comprensorio sciistico Tre Cime/3 Zinnen Dolomiti

Un comprensorio pluripremiato nel cuore delle Dolomiti UNESCO patrimonio dell‘... CONTINUA
Pronti per la settimana bianca? Pila vi aspetta

Al centro della Valle d’Aosta, il meglio dell’alta stagione per gli amanti d... CONTINUA
Febbraio tante giornate di sole e piste al Top!

Dopo Lindsey Vonn e Ted Ligety, che hanno scelto la pista Salizzona per perparar... CONTINUA
Un inverno da favola nei masi dell'Alto Adige

Trascorrere qualche giorno di vacanze invernali in un maso tra le montagne dell ... CONTINUA