IMPIANTI DI RISALITA - E' fallita la trentina Graffer

10 Novembre 2011

fallita la Graffer, storica azienda costruttrice di impianti di risalita trentina, che operava nel settore fin dal 1935, quando costruì una slittovia sul Monte Bondone. Per salvarla dal fallimento sarebbero serviti 2,3 milioni di euro, soldi che non sono mai arrivati e che hanno quindi decretato la fine di una lunga storia legata al mondo della neve e della montagna. Tra i motivi per cui vale la pena ricordare questa storica azienda c'e il fatto che Graffer e' stata l'unica azienda ad aver realizzato impianti di risalita per sue diverse Olimpiadi, quelle di Cortina del 1956 e quelle di Torino 2006, quando vinse l'appalto per una seggiovia e uno skilift a Bardonecchia. In tempi recenti Graffer aveva cercato anche la via dell'internazionalizzazione con la realizzazione di impianti in est Europa e Turchia. Ora chiude i battenti, schiacciata probabilmente dai due grandi competitor Leitner e Dopplmeyer.

di Andrea Greco
10 Novembre 2011

Articoli promozionali

Sciare a Nassfeld

Scoprite la regione di Nassfeld/Pramollo – un comprensorio sciistico pieno di ... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
VAL DI FIEMME, SCI GIORNO E NOTTE

La Val di Fiemme è circondata da cime di rara bellezza, come le guglie del Late... CONTINUA
Godetevi esperienze indimenticabili a 3 Cime / 3 Zinnen Dolomiten

Cinque montagne, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impianti di ris... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.