Nuova funivia Salati - Punta Indren (anticipazione 2007/08)

23 Giugno 2006

Venerdì 23 Giugno è una data storica per il comprensorio del MonterosaSki. Dopo anni di idee ed attese, si è delineato con certezza il profilo del nuovo impianto di risalita che porterà dal Passo dei Salati a Punta Indren. I tecnici e gli addetti ai lavori hanno avuto modo di valutare con l’attenzione che merita l’impatto ambientale ed è stato passato al vaglio ogni aspetto relativo alla questione. Terminate le ultime formalità burocratiche, i lavori cominceranno a Luglio. Le opere di cantiere occuperanno tutto il 2006 e buona parte del 2007. Previsioni di apertura, anche se premature, per la stagione sciistica 2007/2008, condizioni meteo permettendo per tutta la durata dei lavori. Sarà un funifor, parente del già collaudato impianto di collegamento Pianalunga – Passo dei Salati, a ridottissimo impatto con il territorio circostante. Un impianto poco invasivo dunque con caratteristiche tecniche interessanti. Potrà arrivare a trasportare 740 persone all’ora con due vetture da 60 persone l’una. Ci si imbarcherà a 2960 metri di quota per raggiungere i 3275 metri della stazione di monte. Sarà un viaggio lungo poco più di un chilometro e mezzo e durerà circa 5 minuti. L’investimento complessivo è stimato in 17.200.000 euro, incluse le spese per la realizzazione delle linee elettriche, della rete fognaria e dell’acquedotto. Al Gabiet infatti è stato creato un centro servizi che provvede a rifornire tutta la zona del Passo dei Salati e del Col d’Olen di servizi basilari quali appunto acquedotto e fognature, a beneficio di tutta la zona, comprese le strutture preesistenti, come il Centro Studi “Mosso” dell’Università di Torino, il Rifugio Vigevano del CAI di Varallo ed il Rifugio Guglielmina. Non possiamo nascondere di essere entusiasti per questo risultato, ulteriore valorizzazione del comprensorio, fonte economica per tutto il sistema turistico locale e occasione per nuovi posti di lavoro. Questo soprattutto nell’ottica di dare alle generazioni che si affacciano sul mondo del lavoro prospettive ed opportunità che non implichino l’abbandono delle proprie terre e lo spopolamento dei villaggi di montagna, bensì un forte radicamento alle nostre zone e un progressivo ampliamento dell’offerta turistica di qualità, nel continuo rispetto della Montagna. Proprio la Montagna infatti ci ospita generosamente e ci permette di utilizzare un patrimonio naturale ineguagliabile, in cambio di correttezza, tutela e rispetto ed è proprio in virtù di questi valori che il nostro lavoro procede. IN SEGUITO ALLA DIFFUSIONE DEL COMUNICATO STAMPA, I TEMPI SI SONO DECISAMENTE ALLUNGATI. SI PREVEDE L'ENTRATA IN FUNZIONE DEL NUOVO IMPIANTO NEL DICEMBRE 2009

di Andrea Greco
23 Giugno 2006

Località di cui si parla nell’articolo:

Gressoney-La-Trinite'Alagna ValsesiaMonterosa Ski

Articoli promozionali

3 Cime/3 Zinnen Dolomiti in inverno - Emozioni indimenticabili

Cinque montagne collegate, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impia... CONTINUA
Nell’abbraccio dell’inverno col “Gallo Rosso”

Sul sito www.gallorosso.it è possibile scegliere gli agriturismi “Gallo Rosso... CONTINUA
SI TORNA IN PISTA A SAN MARTINO DI CASTROZZA

L’inverno in montagna è qualcosa di speciale. Anche nel comprensorio di San M... CONTINUA
Come risparmiare acquistando lo skipass

Quante volte ti è capitato di voler andare a sciare, ma il tuo primo pensiero e... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
ALPE CIMBRA, un inverno su misura per tutta la famiglia

Tutto è pronto sulla Skiarea Alpe Cimbra, in Trentino, per una lunga stagione d... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.