Befanalauf, la granfondo di sci nordico tra Millegrobbe e Campolongo

04 Gennaio 2009

Mancano pochi giorni all'Epifania e cresce l'attesa tra i fondisti per la Befanalauf, la granfondo di sci nordico in tecnica libera che si terrà al centro fondo Millegrobbe il prossimo 6 gennaio. Ad una settimana dalla gara sono 200 gli atleti che hanno già detto il fatidico "sì" per la prima granfondo dell'anno nuovo, e tra questi troviamo anche nomi importanti del mondo degli sci stretti. Si inizia con Marco Cattaneo che partirà con il pettorale numero 1 riservato al vincitore della precedente edizione. Lo scorso anno, infatti, il fondista di Caronno Pertusella staccò i compagni di fuga Pierluigi Costantin e Roberto De Zolt, all'entrata del catino di Malga Millegrobbe e vinse a braccia alzate, come del resto ha fatto due settimane fa conquistando la Sgambeda di Livigno con una imperiale volata.
Tra le donne, invece, il nome di grido è quello di Sabina Valbusa, anche lei coinvolta con le "marathon" nordiche. Definizione impropria quella di "maratona" nel caso della Befanalauf che seppur vanta un tracciato rinnovato ed esteso a 35 chilometri (la gara è nata come 30 km) può essere annoverata come granfondo su distanza lunga per l'impegno fisico che richiede. Grazie alle abbondanti nevicate che hanno ricoperto tutto il comprensorio sede del tracciato tra il Trentino e il Veneto, il percorso della quattordicesima Befanalauf è qualcosa di inedito: partenza (ore 10.00) e arrivo dal centro fondo Millegrobbe con punta estrema al centro fondo Campolongo (Altopiano di Asiago 7 Comuni), un unico anello senza incroci né tantomeno strade da attraversare, tutto immerso in mezzo ai boschi. Saranno 35 chilometri come non si vedevano da anni e i fondisti più accorti non vorranno rinunciare a questa straordinaria occasione. Ecco il dettaglio del tracciato. Dopo un giro di lancio nella piana di Millegrobbe il serpentone dei fondisti punterà verso Campolongo passando per Malga Costesin e successivamente transiteranno sulla pista nel bosco sino a Malga Mandrielle (dove è posto il controllo Championchip al 18 km). Qui siamo in territorio veneto, la pista è totalmente pianeggiante per 4 km, prima di arrivare al centro fondo Campolongo si prende un bivio in discesa a destra, si passa per Malga Trugole e poi si attacca la salita sino a Malga Posellaro. Giù lungo una discesa veloce per Camporosà e rientro in Trentino passando per Malga Basson e l'ultima asperità del Monte Cucco prima dell'arrivo a Malga Millegrobbe. Il percorso si sviluppa tra le quote di 1500 e 1600 metri per uno sviluppo totale di 35 chilometri con due ristori intermedi e uno finale. Al termine tutti sotto il tendone per il meritato pasta party e le premiazioni, con l'estrazione di vari premi  tra cui weekend a Seefeld, nel Tirolo austriaco, in occasione della granfondo Ganghoferlauf con cui la Befanalauf si è gemellata. Mentre i fondisti saranno impegnati in gara toccherà ai piccoli campioni animare il centro fondo Millegrobbe con la Befanina, con partenza a mezzogiorno: per loro ovviamente una calza come premio.

di Andrea Greco
04 Gennaio 2009

Articoli promozionali

Sport Hotel Panorama: Ricomincio da qui

Dal resort Trentino di Fai della Paganella, alle porte delle Dolomiti di Brenta,... CONTINUA
L’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone Lusérn una vacanza in libertà!

La natura è il tuo parco avventura L’Alpe Cimbra si trova tra le infinite... CONTINUA
DOVESCIARE. L'app per non perdersi in pista.

Quante volte ti è successo di perdere gli amici mentre scii? Vuoi per una svolt... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.