Un graffito sfregia il Lagazuoi, la tag dell'imbecillità

22 Luglio 2020

© Fotografia - Facebook "James Jim Jimbo "


Bastano una bomboletta arancione e due idioti per sfregiare un luogo di inestimabile bellezza come il Lagazuoi. 

A 2750 metri di quota, sulla montagna da cui si gode uno dei tramonti più fotografati delle Dolomiti, vicino alla croce che domina la vetta della montagna, qualcuno ha pensato bene di apporre la sua firma. "GioELe" quanto scritto con una bomboletta spray, un messaggio che è stato fotografato da alcuni turisti e riportato sul Gazzettino. La scritta, nel frattempo, è già stata cancellata, ma lo stupore per un gesto del genere, in un luogo di grande valore naturale oltre che storico ed emotivo, visto che qui si è combattuta la Grande Guerra, lascia davvero senza parole. 

“Da parte dell’autore del gesto è venuto meno un concetto elementare, quello di rispetto della natura - ha spiegato Stefano Illing, l'ideatore di Lagazuoi EXPO Dolomiti - Noi siamo qui per rendere accessibile la montagna, dal momento che è proprio frequentando questi luoghi che si impara a conoscerli e ad amarli. Ma sempre all’interno di una logica che preserva il contesto, un unicum estetico e naturale”.

 

 

di Redazione DoveSciare.it
22 Luglio 2020

Località di cui si parla nell’articolo:

Cortina d'Ampezzo

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.