Pontedilegno Tonale lancia il primo bilancio di sostenibilità

07 Novembre 2022

© Fotografia - Icaro Pigolotti - Passo del Tonale


La ski area Pontedilegno Tonale ha pubblicato il suo primo report di sostenibilità.

Questo rappresenta l'impegno che i vari associati al Consorzio, dalle società che gestiscono gli impianti di risalita, ai comuni del territorio, passando per le Associazioni degli Albergatori e dei Maestri di sci, stanno profondendo in vista degli obiettivi di decarbonizzazione e comprende una analisi degli aspetti sociali, ambientali ed economici.

«Abbiamo deciso di far stilare il nostro primo Bilancio di sostenibilità ritenendolo un tassello imprescindibile per un territorio che vuole fare della crescita sostenibile il proprio faro per il futuro - ha commentato Davide Panizza, presidente del Consorzio Pontedilegno-Tonale - Questo approccio serve a inserire sempre di più i criteri ESG (responsabilità ambientale, sociale e di trasparenza nella governance) nel nostro operato e nella cultura del nostro territorio»

Energia

Il 38% del fabbisogno energetico per il funzionamento degli impianti e dei sistemi di innevamento deriva da fonti pulite, un dato migliorabile nel prossimo futuro ma già ampiamente superiore alla media nazionale che si attesta attorno al 20%, secondo il Rapporto 343/2021 ISPRA “Indicatori di efficienza e decarbonizzazione del sistema energetico nazionale e del settore elettrico”.

Gestione delle acque e delle foreste

Un uso efficiente della risorsa idrica è sempre più essenziale, e qui entrano in gioco i bacini di accumulo delle acque meteoriche  o di scorrimento superficiale, con il doppio scopo di non sottratte acqua all'uso civile e di creare riserve idriche per l’agricoltura e le operazioni antincendio. Per quanto riguarda la gestione delle foreste, il 96% delle superficie boschiva ha ottenuto la Certificazione PEFC.

Sostenibilità economica e sociale

il turismo invernale esce da un periodo di difficoltà legato alla pandemia di Covid-19 e ora si trova ad affrontare nuove criticità dati gli attuali costi energetici e l'incertezza provocata dalla guerra in Ucraina. Il tutto in un contesto di surriscaldamento globale che vede l'assottigliarsi delle nevi perenni, fatto ben evidente qui dove il ghiacciaio Presena è parte del demanio sciabile. In questo senso in Alta Valle Camonica così come in Val di Sole si è lavorato ad attività alternative complementari come nel caso di Ice Musica Festival, la rassegna di concerti realizzata in una grotta di ghiaccio al Passo Paradiso che ha vinto il   premio WIMA (Winning Ideas Mountains Awards) nella categoria “Turismo e sostenibilità della montagna”. Il Festival in questione tornerà tra l'altro quest'inverno dopo due anni di stop con un nuovo nome: “Paradice Music- Concerti di ghiaccio”.

 

 

di Redazione DoveSciare.it
07 Novembre 2022

Articoli promozionali

A misura di famiglia: skiarea San Martino di Castrozza – Passo Rolle

Al cospetto delle Pale di San Martino, in uno dei luoghi più scenografici delle... CONTINUA
Organizzare le tue vacanze sulla neve non è mai stato così facile

La neve sta facendo capolino in tantissime località sciistiche del nord Italia ... CONTINUA
Paganella dall'alba al tramonto: le offerte da gennaio a marzo

Sei mai salito su un gatto delle nevi? Hai mai sciato all’alba o di notte? In ... CONTINUA
Alpe Cimbra: dove lo sci race è di casa

Un lunga serie di appuntamenti agonistici scandisce l'inverno dell'Alpe Cimbra. ... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
Vieni a sciare in Trentino a un prezzo incredibile

Per vivere emozioni in un ambiente naturale suggestivo e lontano dalle mete più... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.