Canalone - Madesimo

Come arrivare

Vi si accede dal paese di Madesimo grazie alla telecabina Madesimo - Larici, poi seggiovia Cima Sole e da lì funivia Cima Sole - Groppera. Qui si apre uno scenario unico con la vista sulla Val di Lei e l'omonimo lago. Puoi anche permetterti un giro giù per la Val di Lei per poi risalire ancora al Pizzo Groppera con la seggiovia e tornare al punto di partenza

Descrizione

Dino Buzzanti l'ha definita come la più bella delle Alpi. Certamente il Canalone è una delle piste italiane più famose pur non essendo teatro di nessuna gara di livello internazionale. Molti la conoscono per la difficoltà, altri per i bellissimi scenari, altri ancora semplicemente perchè non viene battuta.

Vi si accede dal paese di Madesimo grazie alla telecabina Madesimo - Larici, poi seggiovia Cima Sole e da lì funivia Cima Sole - Groppera. Qui si apre uno scenario unico con la vista sulla Val di Lei e l'omonimo lago. Puoi anche permetterti un giro giù per la Val di Lei per poi risalire ancora al Pizzo Groppera con la seggiovia e tornare al punto di partenza.

Sei a 2940 m. Scendi dapprima sulla pista di sinistra ben battuta che porta in Val di Lei. Tieni d'occhio le indicazioni però, troverai ben presto, sempre sul lato sinistro, una deviazione con l'inizio della pista Canalone che non viene battuta se non dagli altri sciatori. Questo è il motivo per cui è quasi sempre segnata dalle gobbe, a volte anche alte. Sono proprio queste gobbe che la rendono difficile perchè le pendenze non sono particolarmente elevate. Sempre per il medesimo motivo il Canalone richiede una preparazione fisica adeguata a meno che si voglia spendere molto tempo (e molte soste) per percorrerla tutta. Ma torniamo alla nostra discesa. Ti eri appena immesso sulla pista ed ecco il primo muro, forse il più impegnativo, spesso in ombra. Ecco poi un nuovo muro e un altro ancora separati da brevi tratti meno impegnativi. A questo punto la pista si stringe e diventa molto stretta. Ora si capisce il motivo del nome: siamo proprio in un canalone, piuttosto stretto per la verità, dove gli sciatori scendono con qualche difficoltà proprio a causa di gobbe e larghezza. Questo muro è abbastanza lungo e finisce poi in un lungo falsopiano. Il tratto più emozionante è finito, eccoti a 1900 m e pronto a percorrere un lungo falsopiano sino all'Alpe Larici. Sino al 2004 era possibile evitare il lungo falsopiano grazie alla breve seggiovia che riportava gli sciatori a Cima Sole, ma questa seggiovia è stata poi smantellata e mai ricostruita.

Informazioni

Località: Madesimo
Quota di arrivo: 1900 m
Quota di partenza: 2940 m
Tipo pista: Neve fresca
Livello: Difficili
Innevamento artificiale: No

Articoli promozionali

3 Cime/3 Zinnen Dolomiti in inverno - Emozioni indimenticabili

Cinque montagne collegate, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impia... CONTINUA
Nell’abbraccio dell’inverno col “Gallo Rosso”

Sul sito www.gallorosso.it è possibile scegliere gli agriturismi “Gallo Rosso... CONTINUA
SI TORNA IN PISTA A SAN MARTINO DI CASTROZZA

L’inverno in montagna è qualcosa di speciale. Anche nel comprensorio di San M... CONTINUA
Come risparmiare acquistando lo skipass

Quante volte ti è capitato di voler andare a sciare, ma il tuo primo pensiero e... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
ALPE CIMBRA, un inverno su misura per tutta la famiglia

Tutto è pronto sulla Skiarea Alpe Cimbra, in Trentino, per una lunga stagione d... CONTINUA

Video

Cartina

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.