Kandahar - Garmisch Partenkirchen

Descrizione

Ogni anno le star dello sci internazionale s’incontrano a Garmisch per le gare su una delle piste di sci più famose del mondo: la Kandahar o Kandahar-Abfahrt Garmisch (n.5).

E' una pista storica: i Giochi Olimpici Invernali si sono svolti qui nel lontano 1936. Una tappa della Coppa del Mondo di sci alpino vi si svolge ogni anno dal 1970 ed ospita i migliori discesisti che si misurano su questo tracciato gareggiando con velocità ben superiori ai 100 km/h per raggiungere il traguardo. L'italiano Christof Innerhofer nel 2011 fece la tripletta con una medaglia d' oro nel supergigante (video sotto), una d' argento nella supercombinata e l' ultima di bronzo nella discesa libera.

Con una pendenza che raggiunge il 92% nel punto detto "caduta libera" si scende a valle per una pista ghiacciata che merita tutta la sua fama. Purtroppo la località bavarese in questi ultimi anni di cambi climatici,  vista la sua posizione geografica e la sua bassa altimetria, ha qualche problema legato al tempo che spesso ha condizionato il regolare svolgimento delle gare programmate.

Sul pendio del Kreuzeck scendono due percorsi intrecciati ma in gran parte percorribili in modo indipendente, indicati con i nomi di Kandahar 1 e Kandahar 2. La Kandahar 2, sulla quale con partenza abbassata si disputano anche supergiganti e slalom giganti, è sede della discesa libera maschile: gli atleti partono a 1690 metri, percorrono in folle discesa 3300 metri e arrivano a 770 m con un dislivello di 920 m. “Una pista che dalla partenza, all’altezza di 1.690 metri, fino all’entrata del ripido muro, dopo circa 30 secondi di gara, è molto rapida e veloce, bisogna spingere con intensità fisica. Si raggiunge poi la Freire Fall, un tratto di discesa con pendenza del 92%, un punto chiamato "caduta libera", è il passaggio più ripido di tutte le piste di Coppa del Mondo. Da qui si scende a valle per un muro ghiacciato molto tecnico e difficile, che merita tutta la sua fama. Dalla fine del muro all'arrivo c’è un tratto che spiana molto, quindi bisogna essere molto sensibili e sciolti cercando di essere efficaci sugli sci e mantenendo un buon timing” - così ha dichiarato Massimiliano Blardone, lo sciatore specialista dello slalom gigante.

La Kandahar 1 ospita le gare di discesa libera femminile: sulla pista tecnicamente impegnativa il cancelletto di partenza è a 1490 m, alla "Tröglhang"; le sciatrici sciano su una lunghezza di 2920 m ed un dislivello di 720 metri e terminano a 770 m ricongiungendosi nel tratto finale con la Kandahar 2.  Punti salienti del tracciato sono le due impegnative curve che immettono nel "Regno dei cieli" ("Himmelreich"), un salto all'altezza del quale è collocata la partenza del supergigante. Segue la "Waldeck", un tratto trasversale tecnicamente arduo, la "Pista di ghiaccio" ("Eishang"), poi la "Ramwiesen" e quindi la curva detta "Porta dell'Inferno" ("Höllentor"),  ghiacciato e a fortissima pendenza, detto appunto "Inferno" ("Hölle"). Infine la larga traversa "FIS-Schneise".

Gli sciatori esperti che vogliono sciare sulla Kandahar imitando gli atleti possono percorrerla per intero, mentre i meno audaci possono semplicemente bypassare le sezioni più difficili grazie alla stazione intermedia della seggiovia Kandahar-Express e raggiungere la stazione a valle della funivia Kreuzeckbahn.

Informazioni

Località: Garmisch Partenkirchen
Quota di arrivo: 770 m
Quota di partenza: 1690 m
Dislivello: 920 m
Lunghezza: 3300 m
Tipo pista: Coppa del mondo
Livello: Difficili
Innevamento artificiale:

Articoli promozionali

Alpe Cimbra paradiso dell'outdoor

L’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone e Lusérn in Trentino si trasformano da mag... CONTINUA
Un pezzo di paradiso allo Sport Hotel Panorama

Alle porte delle Dolomiti di Brenta, sull’altopiano della Paganella, un luogo ... CONTINUA

Video

Kandahar 1

 

Kandahar 2

 

Cartina

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.