Autentico borgo Walser sopra Champoluc


"Una serie di chalet ristrutturati e adibiti ad albergo diffuso di lusso in un borgo Walser del 1300, isolato in un alpeggio con la vista del Monte Rosa. Per raggiungere questo angolo di paradiso in val d’Ayas, c’è solo la motoslitta o la jeep fuoristrada d’estate”. Più o meno – pensavo – sull’Hotellerie de Mascognaz che immancabilmente imperversa sulle riviste patinate (ma esistono ancora?), si leggono sempre le stessa cose, vicine ai clichè. Insomma, il solito cosiddetto hotel di quello charme che poi diventa stucchevole. Prima di andarci, mi chidevo che cosa avrei potuto scrivere per essere aoriginale...E invece l’Hotellerie de Mascognaz, non lontano da Champoluc a 1800 m di quota, mi ha colpito per l’ultima cosa che mi aspettavo: l’autenticità e il rigore del recupero. Non sono qualità comuni in queste operazioni compiute da industriali e grandi gruppi (Mascognaz per esempio fa capo alla proprietà dell’azienda Azimut, produttrice di yacht), perché si rischia di scivolare nello standard del lusso alberghiero internazionale che si può trovare a Milano come a Singapore o a Miami. Qui no. Solo a calpestare l'antica pietra, ad ammirare il disegno delle facciate che si amalgamano con lo sfondo di una montagna aspra che poco concede all’idillio ma va più verso il drammatico, si entra in un’altra dimensione del tempo. Gli scricchiolii del legno, i tessuti grezzi, certi dettagli… Il borgo ha quell’armonia e razionalità che solo ataviche esigenze di sopravvivenza e una primordiale cultura materiale di alta montagna potevano generarsi: ma sono stati bravi i progettisti e gli artigiani, grazie anche alla passione vera della proprietà, a ben conservare l'aura secolare, in un’azione di recupero che dura da anni (ultimo ‘nato’ lo Chalet Majon). All’interno le baite hanno una dotazione tecnologica e una serie di comfort che meriterebbero ben più  delle 4 stelle, ma il genius loci, l’anima del villaggio, si captano eccome. Lo sci? Beh, qui ti viziano in tutto e per tutto e quindi ti accompagnano con la loro motoslitta sotto a Champoluc, alla partenza della telecabina del Crest, dove si accede a tutto il Monterosa Ski. E scusate se è poco... Al riguardo, il management dell’hotel mi ha svelato che nel cassetto c’è il progetto di un impianto privato, probabilmente un trenino-ascensore o una funicolare, per permettere agli ospiti di collegarsi agevolmente con la zona degli impianti del Crest a Champoluc. Però! Quanto ai prezzi... ehm, non per tutti, ma una stanza classic mezza pensione parte da 319 euro al giorno, con la possibilità di sfruttare le basse stagioni e last minute, fino ai 270-280 euro a stanza. Ovviamente per gli interi chalet e le suite i prezzi sono esclusivi e a richiesta....

Leggi anche su: http://bestroutes.it/nel-borghetto-walser-fuori-dal-mondo/



Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.