Batteria cellulare, come evitare che si scarichi per il freddo quando si scia

Dello smartphone non possiamo più farne a meno ma, come ogni sciatore sa bene, sulle piste da sci la batteria del telefono cellulare si scarica in un attimo.

Ti spieghiamo come ottimizzare la batteria del tuo smartphone per riuscire a rimanere sempre in contatto con i tuoi amici, per scattare foto alle montagne anche dopo ore di sci e usare l'app di dovesciare.it che permette di non perdere i tuoi amici in pista, senza problemi e per tutta la giornata. 

Il grosso problema per l'utilizzo del telefono cellulare in pista una volta era l'assenza o la scarsità di segnale. Oggi questo problema è molto ridotto e in tutti i maggiori comprensori degli impianti è presente un buon segnale ed è anche possibile navigare senza grossi problemi. Certo se saliamo a 3000 metri dietro a una montagna il cellulare può non prendere ma sono casi estremi. 

Il primo problema per la carica della nostra batteria è proprio legata al segale che, se in alcune zone è scarso, fa sì che il telefono continui a cercare la cella a cui attaccarsi e di conseguenza consuma energia.

Il vero grosso problema è però quello del freddo, che fa consumare le batteria più in fretta e, in alcuni casi, ne azzera proprio il funzionamento. A tutti sarà capitato di fermarsi in pista per una foto, rovistare in tasca e accorgersi che il cellulare è spento salvo poi accenderlo dopo qualche minuto al caldo, in macchina o in rifugio, e vedere che la batteria torna a una buona percentuale di carica. 

Cosa fare per non far scaricare per il freddo le batterie dello smartphone? Tre consigli

1) Il primo consiglio è banale ma molto efficace: acquistare una batteria ausiliaria. Ce ne sono di vari tipi, prezzi e di varie potenze. Due le possibilità di scelta fondamentali: o si sceglie un powerbank molto potente che però può essere scomodo da tenere nella tasca della giacca a vento, oppure uno piccolo e poco ingombrante ma si va a discapito della potenza e quindi dei cicli di ricarica possibili. 

Il powerbank che consigliamo per ottimizzare e combinare i due aspetti è quello integrato alla cover dello smartphone (c'è per iphone, Samsung, Huawei, Xiaomi, etc.) che offre in più il vantaggio di non utilizzare un cavo che collega telefono e batteria e che, tra l'altro, rischia di disconnettersi quando arrotolato in tasca. 

2) Il punto 1) vale non solo per il freddo ma anche per i telefoni che, a causa dell'uso, perdono in fretta la carica della batteria. Un consiglio generale da tenere in considerazione è quello di tenere il telefono più al caldo possibile mentre si scia. Il che significa che la tasca della giacca a vento o dei pantaloni non vanno bene. Molto meglio tenerlo in una tasca del pile: essendo molto più vicino al corpo e protetto da uno strato in più il telefono si scaricherà di meno. 

3) Il terzo consiglio è quello di acquistare una custodia termica per il tuo smartphone che aiuterà la batteria a non perdere carica. Ovviamente se avete esigenze particolari potete anche adottare tutte e tre le soluzioni contemporaneamente. 

Falsi miti sulle batterie dei cellulari

Sfatiamo infine alcuni falsi miti sulle batterie. Non è vero che le batterie si rovinano se vengono ricaricate quando non sono ancora completamente scariche. Non è vero che le batterie si rovinano se lasciate in carica tutta la notte (quindi con il caricatore ancora attaccato quando la batteria ha già completato il ciclo di carica).
È invece vero che il caldo eccessivo rovina le batterie. Per questo è bene non lasciare per esempio il telefono esposto al sole troppo tempo quando questo è particolarmente forte, o a contatto con fonti di calore, o ancora lasciarlo in un’auto chiusa in estate. Ma in quest’ultimo caso il problema che ci sembra più evidente è quello del furto... Il freddo non danneggia invece le batterie, semplicemente ne impedisce la funzionalità. 


di Redazione DoveSciare.it

Articoli promozionali

Sciare a Nassfeld

Scoprite la regione di Nassfeld/Pramollo – un comprensorio sciistico pieno di ... CONTINUA
Top 20 Winter Trails: la guida perfetta per scoprire le montagne del Friuli Venezia Giulia in inverno

Una delle novità della stagione invernale 2019-2020 in Friuli Venezia Giulia è... CONTINUA
Torna la Technologic di Colmar

Riprendi il tuo walkman, riavvolgi il nastro e tuffati a pieno negli anni ’90.... CONTINUA
Sabato 15 febbraio - Una sciata sotto le stelle partendo dalla tua città

Prova l'emozioni di sciare in notturna. Sopra di te il cielo stellato, alle tua ... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA