LEITNER, tutte le novità per l’inverno 2020/2021

FREDDY PLANINSHEK
Freddy Planinschek, seggiovia Costoratta

Nonostante la pandemia di Covid-19 molti comprensori hanno deciso di credere nel futuro e di investire per migliorare la propria offerta. Anche quest’anno LEITNER ha realizzato nuovi impianti, sicuri, efficienti e tecnologici che non solo portano in vetta più velocemente ma che migliorano a tutto tondo la sicurezza e l’esperienza degli sciatori. Non appena sarà possibile tornare a sciare potremo trovare tante novità in punti chiave di comprensori importanti come 3 Cime Dolomiti, la ski area che più si è rinnovata negli ultimi anni che ora porta al massimo livello la dotazione impiantistica per poi dedicarsi ai futuri collegamenti con Padola e l’Austria. L’Alta Badia, che rinnova costantemente il proprio parco impianti offrendo sempre più comfort e sempre meno code, Roccaraso, la più importante zona sciistica dell’Appennino, che con una nuova cabinovia migliorerà fruibilità e sicurezza nell’area preferita dai piccoli sciatori. E ancora la ski area Monte Verena, con una fiammante seggiovia esaposto che si inserisce in un contesto di rilancio dei comprensori sciistici di Asiago.

 

son dei prade bai de dones
Rendering cabionovia Son Dei Prade - Bai de Dones

Senza dimenticare Cortina, dove sono iniziati i lavori per la nuova cabinovia LEITNER a 10 posti in due tronchi Son dei Prade–Bai de Dones che collegherà Tofane e Cinque Torri. Un impianto di importanza strategica unica e atteso da anni che sarà completato la prossima estate e cambierà per sempre la fruibilità della ski area di Cortina d’Ampezzo avvicinando anche Cortina a un futuro collegamento con il Sellaronda.

 

helmjet
Rendering cabinovia Helmjet

Il comprensorio 3 Cime Dolomiti, continua il restyling della ski area firmato LEITNER che quest’anno vede la sostituzione della storica funivia che da Sesto porta al Monte Elmo con la moderna cabinovia Helmjet, dotata di tutti i comfort e degli accorgimenti tecnologici di ultima generazione e che garantirà una portata oraria di 2.400 persone. L’impianto sarà equipaggiato con cabine Luxury Symphony 10 con sci interni e permetterà di raggiungere il Monte Elmo in soli 6 minuti, senza attese a valle come capitava con la funivia “va e vieni”. E’ stato anche sostituito lo skilift Brugger Leite che porta da Moso fino alla cabinovia Helmjet.

 

la brancia
Seggiovia La Brancia

Come sostanzialmente accade ogni anno, pezzo dopo pezzo, in Alta Badia si migliora il già moderno parco impianti. Quest’anno è la volta del rinnovo della seggiovia La Brancia, una esaposto che sarà allestita con la classica colorazione gialla, i sedili ricamati e la barra di sicurezza senza appoggia sci che distinguono gli impianti della società guidata da Andy Varallo. In Alta Badia è stata sostituita anche la seggiovia Costoratta, situata al confine con la ski area di Arabba, impianto particolarmente importante perché si trova sul tracciato della Sellaronda. La vecchia quadriposto a morse fisse è stata sostituita da un moderno agganciamento automatico con seggiole da 8 posti di tipo Premium e dotati di cupola.

 

Pallottieri
Cabinovia Pallottieri

Anche a Roccaraso continua il rinnovamento impiantistico con la nuova cabinovia Pallottieri che sostituisce una vecchia seggiovia triposto. Qui una cabinovia con veicoli a 10 posti risponde alle elevate esigenze di portata su questa tratta e a un trasporto più sicuro visto che la zona è frequentata da molti bambini e dalle scuole sci. Una curiosità: per resistere al vento, spesso forte in zona, le cabine Sigma Diamond sono state zavorrate con 100 kg di peso e la stazione a valle è ospitata in una struttura chiusa.

 

verena
Seggiovia Forte Verena

Importanti novità anche sull’Altopiano dei Sette Comuni: nella skiarea Monte Verena, nel Comune di Roana, è stata realizzata la nuova seggiovia esaposto che collegherà il Rifugio Verenetta al Monte Verena. L’impianto si aggiunge agli altri interventi realizzati da LEITNER sull’Altopiano di Asiago che ha intrapreso un’opera di importante rinnovamento e rafforzamento dell’offerta sciistica.

Altri due nuovi skilift sono stati costruiti in Veneto, in località Palafavera, a servizio di un campo scuola e in Alto Adige, in Val Casies dove lo skilift Pichl sarà a disposizione delle scuole sci locali non appena si potrà inaugurare la stagione sciistica 2020/2021.

 


di Redazione DoveSciare.it

Articoli promozionali

Prepararsi alla riapertura degli impianti sciistici: skipass online con Snowit e nuove regole

Finalmente dovremmo avere una data certa per l’apertura degli impianti sciisti... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
Inverno negli agriturismi in Alto Adige: non solo sci

Volete conoscere l'inverno dei vostri sogni in Alto Adige, lontano dai soliti se... CONTINUA