Da oggi zona rossa, ma si può andare nella seconda casa in regione

24 Dicembre 2020


Da oggi l'Italia è sostanzialmente in lock down fino al 6 gennaio. Dato ormai praticamente per scontato che anche dal 7 gennaio non si potrà sciare, quantomeno durante le feste ci si potrà sposare nelle seconde case in montagna (o in altro luogo), purché non si esca dalla propria ragione di residenza.

Si potrà andare nelle seconde case, dalle 5 alle 22 in qualsiasi giorno, si esso "rosso" o "arancione" spostandosi come nucleo familiare o in auto con 2 adulti a cui possono aggiungersi minori di 14 anni o persone con disabilità. E' poi ovviamente sempre permesso fare ritorno alla propria residenza.

Una volta arrivati nelle seconde case poi, per la pratica di attività come sci di fondo e sci alpinismo, bisognerà attenersi alle limitazioni a seconda delle giornate "rosse" o "arancioni". Nei giorni arancioni, ovvero il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio ci si può spostare nei comuni con meno di 5000 abitanti percorrendo non più di 30 km.

Per gli spostamenti è necessaria l'autocertificazione che potete scaricare qui e in cui va segnalato luogo di partenza e di destinazione.

SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU TELEGRAM

di Redazione DoveSciare.it
24 Dicembre 2020

Articoli promozionali

3 Cime/3 Zinnen Dolomiti in inverno - Emozioni indimenticabili

Cinque montagne collegate, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impia... CONTINUA
Nella Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta, è innovazione skipass

La pandemia ha segnato il turismo ma non ha fermato la Skiarea Campiglio Dolomit... CONTINUA
SI TORNA IN PISTA A SAN MARTINO

Ad un solo grado di separazione dal Paradiso! La skiarea San Martino – Passo R... CONTINUA
Alpe Cimbra, è tutto pronto per una lunga stagione di sci

Tutto è pronto sulla Skiarea Alpe Cimbra in Trentino per una lunga stagione di ... CONTINUA
Skipass online con Snowit: come evitare assembramenti e code in cassa

L’ultimo anno e mezzo a causa della pandemia è stato un periodo molto diffici... CONTINUA
Helly Hansen porta la sostenibilità sulle piste da sci con la tecnologia Lifa Infinity

Il brand norvegese presenta per la prima volta una collezione di giacche e panta... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Comment

secondo l'ultima faq governativa, come aveva interpretato anche il c.a.i., mi sembra proprio che chi abita in pianura in zona arancione possa spostarsi in un comune vicino di montagna dove praticare scialpinismo individuale, in quanto l'attivita' sportiva -scialpinismo-non e' disponibile nel proprio comune di pianura. la faq esemplifica che puo' spostarsi chi deve giocare a tennis, se nel suo comune arancione mancano i campi.

Comment

Mi associo al commento precedente
Quanto cita chi mi ha preceduto si trova alla pagina web https://www.governo.it/it/faq-natale#zone
cliccando sui giorni arancio o rossi, e scegliendo attivitá motorie/sportive

Tra l'altro si tratta di duplice novità favorevole agli sportivi.
Cioè oltre a quanto sopra evidenziato circa lo spostarsi (in zona arancio) in altra località ove praticare uno sport, è precisato che sia in zona arancio sia in rossa possiamo sconfinare di comune ovunque praticando gli sport che implicano spostamento, marcia, corsa, bicii purchè l’uscita si concluda con rientro al domicilio o alla residenza. Perciò se il comune dove siamo è innevato e, zona rossa vigente, iniziamo nei suoi confini uno spostamento con ciaspole o pelli siamo perfettamente in regola sconfinando nei comuni vicini e poi rientrando alla base

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.