SCI e COVID - Stop allo sci fino al 15 febbraio nella bozza del nuovo Dpcm

14 Gennaio 2021

© Fotografia - Icaro Pigolotti - Passo del Tonale


Una pietra tombale sulla stagione sciistica. Nella bozza del Dpcm del 16 gennaio ci sarebbe lo stop agli impianti sciistici addirittura fino al 15 febbraio. Una data che sostanzialmente mette la definitiva parola fine all'inverno 2020/2021. Fino allo stesso giorno, e non più fino al 5 marzo, sarebbe previsto il divieto di spostamento tra le regioni.

Annusando l'aria che tira, oggi le Regioni alpine avevano diffuso una nota in cui oltre a chiedere una data certa per l'inizio della stagione sciistica, puntavano, molto più che in passato, sui ristori, calcolati dagli stessi richiedenti in "alcuni miliardi di euro". Altrimenti, molte delle imprese che lavorano nel mondo dello sci e della montagna, potrebbero non riprendersi".

Alla base di queste ennesime misure restrittive ci sarebbero l'indice RT in ascesa e i problemi che si stanno riscontrando in altri paesi Europei.

SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU TELEGRAM

di Redazione DoveSciare.it
14 Gennaio 2021

Articoli promozionali

3 Cime/3 Zinnen Dolomiti in inverno - Emozioni indimenticabili

Cinque montagne collegate, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impia... CONTINUA
Nella Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta, è innovazione skipass

La pandemia ha segnato il turismo ma non ha fermato la Skiarea Campiglio Dolomit... CONTINUA
SI TORNA IN PISTA A SAN MARTINO

Ad un solo grado di separazione dal Paradiso! La skiarea San Martino – Passo R... CONTINUA
Alpe Cimbra, è tutto pronto per una lunga stagione di sci

Tutto è pronto sulla Skiarea Alpe Cimbra in Trentino per una lunga stagione di ... CONTINUA
Skipass online con Snowit: come evitare assembramenti e code in cassa

L’ultimo anno e mezzo a causa della pandemia è stato un periodo molto diffici... CONTINUA
Helly Hansen porta la sostenibilità sulle piste da sci con la tecnologia Lifa Infinity

Il brand norvegese presenta per la prima volta una collezione di giacche e panta... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Comment

I ristori, se ci saranno, non copriranno nulla, considerato che i presunti dati medici possano e debbano essere contestati con adeguata perizia e che sussistano profili di illegittimità nelle misure e considerato che, se non riaprono le piste, il turismo di montagna sarà inesistente, consiglio di impugnare subito il dpcm.

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.