Adamello Ski Raid, definito il percorso, il via il 10 aprile (fotogallery)

30 Marzo 2021

Adamello ski raid
E' stato definito l'itinerario dell'edizione 2021 dell'Adamello Ski Raid che si correrà sabato 10 aprile. Il percorso tradizionale non è fattibile vista la chiusura dei rifugi in quota a causa dell'epidemia di Covid, così gli organizzatori ne hanno studiato uno nuovo.

Gli scialpinisti si sfideranno su una distanza di 34 km con 3.180 metri di dislivello positivo. Le donne affronteranno invece un percorso leggermente più corto di 30 km per 2.560 metri in salita.

"Si parte dai 1.270 metri di Ponte di Legno per un primo tratto a piedi per poi inforcare gli sci lungo la pista Pegrà in direzione Passo Tonale, dove è prevista la partenza della categoria femminile a 1.640 metri di quota. I concorrenti poi dovranno affrontare un vallone chiuso da un ripido canale, che è orientato ad ovest della pista Paradiso fino all’omonimo Passo, a 2.610 metri, dove è posto il primo cambio pelli - spiega Guido Salvetti, direttore di gare dell'Adamello Ski Raid - In questa edizione le discese rappresentano il valore aggiunto, sono originali e piacevoli. La prima è prevista nella valle che porta alla Fossa del Diavolo, quindi i concorrenti affronteranno una breve ascesa verso l’omonimo Passo, per cimentarsi poi nella seconda discesa, che sarà molto apprezzata dagli amanti del fuoripista, attraverso la quale si tornerà ai 1.900 metri del Passo Tonale. Altro cambio assetto e si sale sull’Alveo Presena, attraversando sci ai piedi la nota galleria militare innevata in questi giorni dai volontari del nostro sci club. Un passaggio decisamente suggestivo. Quindi si prosegue lungo il vallone del cantiere in direzione Selletta Sgualdrina a 2.860 metri. Altro cambio assetto con gli sci sullo zaino per sfidare un ripido canalino e una cresta nevosa, che porta gli atleti nei pressi di Passo Presena, a quota 3.000 metri, il punto più alto della gara. Subito dopo ecco la terza discesa, che porta i concorrenti al Lago del Mandrone a quota 2.400 metri, quindi l’ascesa al passo Tre Denti a 2.990 metri. Per i partecipanti a questo punto non resta che togliere le pelli e tuffarsi nell’ultima entusiasmante discesa con 1.700 metri di dislivello ottimamente innevati, direzione Ponte di Legno, per l’ultimissimo sforzo a piedi in viale Venezia, dove è posto l’arrivo".

Rimane ancora qualche incertezza sul punto esatto di partenza a causa del caldo che, se persistesse, potrebbe portare lo start a quota maggiore. Sarà in ogni caso un'edizione memorabile dell'Adamello Ski Raid viste anche le confermato di vari big come Matteo Eydallin, Davide Magnini e Robert Antonioli, fresco vincitore della Coppa del mondo di sci alpinismo.

di Redazione DoveSciare.it
30 Marzo 2021

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.