Nuovi teli copri ghiacciaio allo studio per eliminare le microplastiche

17 Agosto 2022


L’accelerata fusione dei ghiacciai sto ponendo nuove sfide alle località come la Val Senales, dove, seppur non si pratichi più lo sci estivo, la stagione sciistica dura ben oltre i classici mesi invernali.

Tra i metodi adottati c’è quello di coprire porzione di ghiacciaio con teli geotessili che riflettono la luce aumentando l’albedo, ovvero il potere riflettente e minimizzando quindi l’ablazione. Una recente ricerca scientifica ha tuttavia osservato che i teli geotessili in polipropilene rilasciano microplastiche nell’ambiente. Tracce ne sono state ritrovate sia sulla superficie dei ghiacciai che nei torrenti a valle.

Funivie Ghiacciai Val Senales ha quindi aderito al gruppo di ricerca che comprende anche gli operatori degli impianti di risalita dei ghiacciai del Tirolo del Nord, del Salisburghese, della Stiria e della Carinzia per cercare nuovi metodi e materiali sostenibili per la copertura della neve e del ghiaccio.

Il progetto si avvale della collaborazione dell’Università di Innsbruck, è attualmente è in corso una prima sperimentazione con i nuovi teli sul ghiacciaio dello Stubai.

“È importante che i comprensori sciistici dei ghiacciai agiscano insieme e cerchino soluzioni che vadano di pari passo con la scienza - ha commentato Stefan Hütter delle Funivie Ghiacciai Val Senales - Spero che presto riusciremo ad ottenere risultati concreti". Al momento e fino alla fine di agosto è possibile recarsi in loco per valutare di persona la funzione dei teli geotessili. 

di Redazione DoveSciare.it
17 Agosto 2022

Località di cui si parla nell’articolo:

Val SenalesStubai

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.