RIED - La pista Ried a Plan de Corones

Come arrivare

Dalla stazione ferroviaria di Perca bisogna prendere la cabinovia Ried sino a monte senza scendere alla stazione intermedia. Giunti al Plan bisogna tenere la sinistra scendendo sulla pista 5 e poi sulla 17. Verso la fine di quest'ultimo tracciato troverai il bivio per la pista 16, la Ried.

Descrizione

Nella stagione 2011-2012 è stata inaugurata la pista Ried (n.16). Si tratta di un tracciato che scende sino a valle dopo ben 1355 metri di dislivello. La pista è parte di un progetto più ampio che ha visto la realizzazione della telecabina che dalla linea ferroviaria sale sino a Plan de Corones e la costruzione della stazione stessa dei treni. Un progetto che oltre ad ampliare l'area sciabile ha dimostrato una grande attenzione verso l'ambiente grazie alla valorizzazione del treno come via d'accesso al comprensorio. La pista stessa è stata disegnata in modo da mascherare il più possibile la propria presenza agli occhi di chi percorre la Val Pusteria.

Si tratta di una pista definibile come "colorata" per l'alternarsi di tratti blu, rossi o neri. Il tracciato presenta infatti lunghi tratti pianeggianti alternati a parti più divertenti sino a muri piuttosto difficili. La pista è delimitata da splendidi boschi di conifere e offre una splendida vista sulla Val Pusteria e su Brunico.

Una volta giunti a valle un brevissimo tratto di telecabina porta alla stazione ferroviaria di Perca.  

 

Informazioni

Località: Kronplatz - Plan De Corones
Quota di arrivo: 935 m
Quota di partenza: 2275 m
Dislivello: 1355 m
Lunghezza: 7000 m
Livello: Medie
Innevamento artificiale:

Articoli promozionali

3 Cime/3 Zinnen Dolomiti in inverno - Emozioni indimenticabili

Cinque montagne collegate, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impia... CONTINUA
Nell’abbraccio dell’inverno col “Gallo Rosso”

Sul sito www.gallorosso.it è possibile scegliere gli agriturismi “Gallo Rosso... CONTINUA
SI TORNA IN PISTA A SAN MARTINO DI CASTROZZA

L’inverno in montagna è qualcosa di speciale. Anche nel comprensorio di San M... CONTINUA
Come risparmiare acquistando lo skipass

Quante volte ti è capitato di voler andare a sciare, ma il tuo primo pensiero e... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
ALPE CIMBRA, un inverno su misura per tutta la famiglia

Tutto è pronto sulla Skiarea Alpe Cimbra, in Trentino, per una lunga stagione d... CONTINUA

Video

Cartina

Comments

Inviato da giuseppe il 13 Settembre 2012
Comment

Premettendo che sono un affezionato e disinteressato frequentatore di Plan de Corones e dintorni da circa 30 anni(scio regolarmente anche in altre zone piemontesi e valdostane)credo proprio che sia il progetto intero che la pista realizzata siano meritevoli di assoluta considerazione;la pista che accontenta tutti non esiste ancora ma in questi ultimi anni non si è visto di meglio considerando che il comprensorio colma anche qualche lacuna offrendo piste x i piu' esigenti come per i principianti;detto questo ben vengano anche le critiche ma tanti complimenti ai gestori del Plan che sentendosi stimolati continuino ad offrirci quanto di meglio possibile.Chiudo polemizzando senza riserve:gestori piemontesi e valdostani quando pensate di darvi una mossa?Auguri a tutti a presto sulle piste ciao

Inviato da Andrea BO il 12 Marzo 2012
Comment

Ho avuto proprio ieri la possibilità di provare la nuova pista Ried di Plan de Corones località Perca. La pista è molto lunga e di conseguenza pure la salita con la telecabina. I troppi tratti pianeggianti piuttosto lughi ingannano molto sulla vera difficoltà del tracciato, lasciando presagire che il percorso realizzato a favore del nuovo impianto di risalita per "il treno" è una pista molto "forzata", adatta pressochè a sciatori esperti.
Infatti la parte finale presenta una S in pendenza impegnativa e piuttosto stretta tra gli alberi. La quota d'arrivo intorno ai 900 metri fa si che la neve a valle risulti a fine giornata piuttosto "al limite". Da premiare comunque il concetto di collegamento alla ferrovia. Non sis egnalano ad oggi parcheggi per auto e baite nei pressi della stazione di partenza della cabinovia.

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.