VALLE D'AOSTA - Fournier (Avif): incertezza per l'apertura il 18

08 Gennaio 2021

© Fotografia - Paolo Rey - Pila


Non è per nulla scontata l'apertura degli impianti neanche per il 18 gennaio e non c'è alcuna certezza per quanto riguarda i ristori. E a tutto questo si aggiungono le restrizioni alla mobilità tra regioni e i "tempi tecnici" necessari a una ski area per partire una volta ricevuto l'ok.

"C'è un'evoluzione che non sappiamo dove possa andare, servono certezze sulle aperture e sui ristori - ha spiegato all'Ansa Ferruccio Fournier, presidente di Avif, l'associazione impiantisti valdostani - Gli impianti sono abbastanza pronti, la neve c'è, ma c'è il problema delle assunzioni degli stagionali, c'è da mettere in piedi l'organizzazione delle aziende per adattare le procedure al protocollo di sicurezza, su cui le società hanno già le idee chiare; per poter aprire abbiamo bisogno di saperlo una settimana prima".

Anche superando tutto questo c'è il grosso problema degli spostamenti tra le regioni: aprire solo per i valdostani non è conveniente.

"Non possiamo permetterci di far girare gli impianti solo per gli sciatori della Valle d'Aosta. La battaglia che stanno conducendo le Regioni si sta scontrando contro un muro: anche se dovessimo aprire ci sarà comunque una botta economica a causa dell'assenza degli stranieri, mentre dallo Stato non arriva alcuna notizia sui ristori se non delle rassicurazioni estremamente generiche".

SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU TELEGRAM

di Redazione DoveSciare.it
08 Gennaio 2021

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.