DOLOMITI SUPERSKI - Il bilancio dell'inverno più difficile di sempre

13 Aprile 2021


Parlare di bilanci, quando la stagione sciistica non è mai iniziata, può sembrare strano. Ma proprio in questi giorni sarebbe finito l'inverno nelle 12 ski area del Dolomiti Superski e tanto lavoro, in questi mesi, è stato fatto per garantire standard ottimali alle competizioni internazionali e per dare supporto a chi doveva allenarsi. Un inverno per cui i vari comprensori si erano preparati, con gli investimenti estivi, e poi per essere pronti al "via" tante volte rimandato e che poi non c'è mai stato.

Sulle piste del Dolomiti Superski ci sono stati comunque 10.000 sciatori, agonisti e allenatori, che hanno sfruttato i tracciati per loro preparate in diverse ski area.

Un grosso impegno, ma “non dobbiamo mai dimenticare che i bambini di oggi sono i nostri potenziali clienti di domani - spiega Thomas Mussner, Direttore Generale di Dolomiti Superski - Chi impara a sciare da piccolo, probabilmente si porterà dentro questa passione per tutta la vita. Va per tanto da sé, che gli impiantisti facciano tutti gli sforzi possibili per garantire continuità e qualità anche quando i tempi sono difficili. E l’inverno 20-21 ne è la dimostrazione”.

 

Le piste del Dolomiti Superski si sono animate, anche in questo caso solo per agonisti e addetti ai lavori, anche in occasione delle tante gare che qui si son svolte, come nel caso della Coppa del mondo in Val Gardena, Alta Badia e Kronplatz e dei Mondiali di sci di Cortina. Un grande impegno economico se si pensa anche al fatto che sono stati eventi senza pubblico.

 “È una missione, ma soprattutto anche una passione che ha portato molti miei colleghi impiantisti a fare grandi sforzi anche durante la stagione invernale, che sarà ricordata per la pandemia - ha spiegato Andy Varallo, presidente di Dolomiti Superski - E' chiaro a tutti noi che questi sforzi andavano fatti, per poter garantire lo svolgimento di eventi sportivi internazionali, che da decenni contribuiscono al successo turistico del nostro territorio e siamo fieri di aver potuto contribuire in maniera decisiva anche in questo anno di profonda crisi”.

Ora, mentre alcune piste rimarranno aperte fino a quando sarà possibile per permettere agli sci club di allenarsi, si pensa all'estate con i primi impianti del Dolomiti Supersummer che apriranno già il 13 maggio.

 

di Redazione DoveSciare.it
13 Aprile 2021

Località di cui si parla nell’articolo:

Dolomiti Superski

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.