SKI CENTER LATEMAR - I 50 anni di Obereggen e le 6 piste doc

03 Novembre 2021


La skia area di Obereggen festeggia il 50esimo anniversario e il miglior regalo non può essere che il ritorno in pista. Magari sulle “Latemar’s Sixpack” che, tradotto letteralmente, significa “I 6 addominali del Latemar”. Una metafora che evoca la forza, quella necessaria, unita alla tecnica, per pennellare curve sulle 6 piste più note e tecniche del comprensorio Ski Center Latemar.

Il carosello sciistico, uno dei più attrezzati delle Dolomiti e uno dei preferiti dagli sciatori "veri", è realizzato a cavallo tra Alto Adige, con l'arroccamento di Obereggen, e Trentino, con i punti di accesso di Pampeago e Predazzo. Piste doc, impianti moderni, un sistema di innevamento programmato capillare, panorami dolomitici unici ed eccellenti rifugi in quota (13 in tutto), tra cui il recente e innovativo Oberholz, formano la ricetta vincente dello Ski Center Latemar.

Ma se dovessimo scegliere un solo aspetto, scegliamo le piste, ovviamente. Piste che si sviluppano per 48 km a cui si aggiungono 2 snowpark con halfpipe, 4 piste di slittino, 3 parchi gioco sulla neve.

Latemar’s Sixpack, le 6 migliori piste di Obereggen, Pameago e Predazzo
  1. Pista Oberholz. Siamo a Obereggen e con la seggiovia che parte da 1550 metri di quota arriviamo a 2096 dove troviamo il rifugio omonimo e dove parte la pista che riporta a valle. Questa è stata la prima pista ad essere inaugurata nel 1970 e, seppur negli anni sia stata migliorata ed adeguata alle nuove necessità mantiene il fascino indissolubile delle "piste d'altri tempi": 2 km e 750 metri di tragitto a coprire oltre 500 metri di dislivello. Un biglietto da visita niente male.
  2. PistaMaierl. Sempre nella ski area di Obereggen, la pista è servita dalla seggiovia a 6 posti Absam Maierl. Si tratta di una nera doc, che ospiterà quest'inverno, il 15 dicembre, per la quinta vola lo slalom speciale di Coppa Europa. 1,6 km di sviluppo, 433 metri di dislivello e una pendenza massima del 55% sono la carta di indentità di questo tracciato perfetto per chi cerca emozioni forti.
  3. Pista Pala di Santa. Ora siamo in Trentino, nella ski area di Pampeago. Se arriviamo da Obereggen guardiamo a destra e vediamo inconfondibile il pendio su cui corre questa eccellente pista. Si parte da 2400 metri, dopo aver preso una seggiovia e uno skilift e si scende in campo aperto fino ad arrivare al "muro della Santa" con il 58 % di pendenza. 
  4. Pista Agnello. Servita dall'omonima seggiovia, è la pista (con 2 varianti) che porta giù fino a Pampeago. Un "pistone" lungo 2600 metri per un dislivello di 420. Una serie di muri a ripetizione fino allo schuss finale.  
  5. Pista Cinque Nazioni. Siamo ora nel demanio sciabile di Predazzo dove, partendo dal Passo Feudo e scendendo verso baita Gardonè, incontriamo questa ottima pista rossa. Il nome richiama i campioni del passoto che qui si sfidavano negli anni '70 proprio nel Trofeo Cinque Nazioni.  
  6. Pista Torre di Pisa. Partiamo sempre dal Passo Feudo ma ora imbocchiamo la variante nera. La pista Torre di Pisa presenta la massima pendenza che si possa trovare nello Ski Center Latemar, ovvero il 59 %.  1500 metri di lunghezza per 459 metri di dislivello, un tracciato che uno sciatore deve provare almeno una volta.

 

di Redazione DoveSciare.it
03 Novembre 2021

Località di cui si parla nell’articolo:

Ski Center LatemarObereggenPampeagoPredazzo

Articoli promozionali

SCIARE CON GUSTO A SAN MARTINO DI CASTROZZA

La neve, soffice e bianchissima, ricopre le Pale di San Martino facendone risalt... CONTINUA
Digital Transformation e turismo invernale: la grande sfida di Snowit

Gli operatori del turismo e dello sport invernale sono stati sempre restii a un ... CONTINUA
Madonna di Campiglio, sci e outdoor nel cuore delle Dolomiti di Brenta

Madonna di Campiglio, adagiata ai piedi delle pareti dolomitiche del Gruppo del ... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
IN PAGANELLA DIVERTIRSI È UNA COSA SERIA!

Con 50 chilometri di piste, 1.100 metri di dislivello e l'autostrada del Brenner... CONTINUA
Helly Hansen porta la sostenibilità sulle piste da sci con la tecnologia Lifa Infinity

Il brand norvegese presenta per la prima volta una collezione di giacche e panta... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.