Il CIO invita a boicottare i giochi alternativi russi: "sono politicizzati"

19 Marzo 2024

© Fotografia - David da Pixabay


Il Comitato Olimpico Internazionale, ribadendo la sua opposizione alla politicizzazione dello sport, invita gli atleti a non prendere in considerazione i "Giochi intenazionali dell'amicizia". Questi sarebbero organizzati dall'"Associazione Internazionale dell'Amicizia" (IFA), creata e finaziata dal governo russo "contrariamente ai principi fondamentali della Carta olimpica e alle risoluzioni dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite".

La prima edizione dei "Giochi dell'amicizia estivi" dovrebbe tenersi tra le città di Mosca ed Ekaterinburg, in Russia, nel settembre 2024, mentre i "Giochi dell'amicizia invernali" a Sochi, nel 2026, già sede delle Olimpiadi invernali del 2014.

"A tal fine, il governo russo ha lanciato un'offensiva diplomatica molto intensa, facendo avvicinare delegazioni governative e ambasciatori, nonché autorità ministeriali e altre autorità governative, ai governi di tutto il mondo -  si legge in una nota del CIO - Per rendere ancora più evidente la loro motivazione puramente politica, stanno deliberatamente aggirando le organizzazioni sportive dei Paesi di destinazione. Si tratta di una palese violazione della Carta olimpica e allo stesso tempo di una violazione delle varie risoluzioni delle Nazioni Unite. È un cinico tentativo della Federazione Russa di politicizzare lo sport. La Commissione atleti del CIO, che rappresenta tutti gli atleti olimpici del mondo, si oppone chiaramente all'utilizzo degli atleti per la propaganda politica".

La Commissione del CIO teme che alcuni atleti siano costretti dai rispettivi governi a partecipare a questi eventi "venendo così sfruttati come parte di una campagna di propaganda politica".

Ci sarebbe poi un problema di sicurezza legato al doping: "Il governo russo mostra una totale mancanza di rispetto per gli standard antidoping globali e per l'integrità delle competizioni - spiega ancora il Comitato internazionale olimpico - È lo stesso governo che è stato coinvolto nel programma sistemico di doping ai Giochi olimpici invernali di Sochi 2014 e, successivamente, nella manipolazione dei dati antidoping".

La Carta Olimpica afferma inoltre che: "La missione del CIO è quella di promuovere l'olimpismo in tutto il mondo e di guidare il Movimento Olimpico". Il ruolo del CIO è: (...) opporsi a qualsiasi abuso politico o commerciale dello sport e degli atleti". Questi principi sono stati riconosciuti e sostenuti ripetutamente da diverse risoluzioni dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) negli ultimi anni, tra cui l'esplicito "riconoscimento dei principi fondamentali della Carta Olimpica" (A/RES/78/10 - Costruire un mondo pacifico e migliore attraverso lo sport e l'Ideale Olimpico dal novembre 2023).

di Redazione DoveSciare.it
19 Marzo 2024

Articoli promozionali

Inverno in montagna, primavera in valle col "Gallo Rosso"

La primavera ha il fascino dei contrasti in Alto Adige. Mentre c'è ancora neve ... CONTINUA
27 APRILE - Festa di primavera per la chiusura del Corvatsch

Sabato 27 aprile 2024 appuntamento sulle piste di Corvatsch con la 6° Festa di ... CONTINUA
Pontedilegno-Tonale, a Pasqua musica e tanta neve!

Neve in abbondanza e grandi eventi in musica: un binomio perfetto per la seconda... CONTINUA

Commenti sull'articolo