20 milioni destinati allo sci in Emilia Romagna e Toscana

22 Novembre 2016

La Regione Emilia-Romagna e la Regione Toscana hanno siglato un'intesa per la promozione dell'offerta turistica delle proprie montagne. L'obiettivo è quello di rilanciare il turismo e gli sport invernali partendo dalla revisione, sostituzione e ampliamento degli impianti di risalita, dalla realizzazione di impianti per produrre neve artificiale nelle località dell'Appennino toscano - emiliano - romagnolo. L’accordo vale oltre 20 milioni di euro, questa la cifra complessiva destinata dal Governo a sostegno del progetto (10 milioni per la Regione Emilia-Romagna e altrettanti per la Regione Toscana).

 “Finora, con grande impegno c'era la Regione, ora c'è anche il Governo ed è una novità”. Così il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, alla firma del protocollo tra Governo e Regioni Toscana ed Emilia “Il Governo - sottolinea Rossi - mette a disposizione un investimento di 20 milioni di euro e questo consente di fare interventi importanti per gli impianti di risalita. Noi - afferma Rossi - aggiungiamo ai 20 milioni del Governo altri 10 milioni che si distribuiranno nei prossimi 5 anni. E' un impegno importante per la montagna, per l'occupazione, per la presenza delle persone”.

“Abbiamo mantenuto l'impegno – sottolinea Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna - preso un anno fa: 10 milioni di risorse dal Governo e 6 milioni dalla Regione nei prossimi tre anni per garantire la qualità dell'impiantistica e la maggior competitività possibile del nostro Appennino con gli altri territori. Con questi fondi diamo fiducia e prospettiva alle persone che vivono in montagna e a chi ci lavora e mettiamo in grado il territorio di competere nel futuro”.
Le Regioni Emilia-Romagna e Toscana si impegnano quindi ad integrare la somma destinata dal Governo.
"E' una svolta per la montagna – dichiara Rossi –. La regione in questi anni ha dato sempre comunque una mano mettendoci 4 milioni per piste e impianti, però eravamo arrivati a un punto complicato che grazie all'intervento del governo adesso possiamo sbloccare. Questi 20 milioni consentono di disegnare uno scenario per lo sviluppo della montagna pistoiese: ai 20 milioni la Toscana ne aggiungerà altri 10, 5 già stanziati e altri 5 da stanziare nei prossimi 3 anni. Tutte queste risorse permetteranno di potenziare la promozione non solo per il periodo invernale ma anche per quello estivo. Siamo disponibili a metterci subito al lavoro anche per assistere i vari Comuni a sbloccare i finanziamenti"

 

 

 

di Andrea Greco
22 Novembre 2016

Articoli promozionali

3 Cime/3 Zinnen Dolomiti in inverno - Emozioni indimenticabili

Cinque montagne collegate, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impia... CONTINUA
Nell’abbraccio dell’inverno col “Gallo Rosso”

Sul sito www.gallorosso.it è possibile scegliere gli agriturismi “Gallo Rosso... CONTINUA
SI TORNA IN PISTA A SAN MARTINO DI CASTROZZA

L’inverno in montagna è qualcosa di speciale. Anche nel comprensorio di San M... CONTINUA
Come risparmiare acquistando lo skipass

Quante volte ti è capitato di voler andare a sciare, ma il tuo primo pensiero e... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
ALPE CIMBRA, un inverno su misura per tutta la famiglia

Tutto è pronto sulla Skiarea Alpe Cimbra, in Trentino, per una lunga stagione d... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.