VAIL RESORTS - Perdite per 200 milioni, bloccati i nuovi impianti previsti

04 Aprile 2020

© Fotografia - pixabay - Crested Butte, Colorado


La serrata anticipata della stagione sciistica ha provocato ingenti perdite all'industria dello sci e rischia di bloccare gli investimenti nell'immediato futuro.

Se Cortina d'Ampezzo, che il prossimo anno ospiterà i Mondiali, va avanti e realizzerà il collegamento Tofana - Cinque Torri entro fine anno (se si potrà come tutti sperano lavorare quest'estate), uno dei più grandi player del business dello sci, Vail Resorts, ha deciso di bloccare tutti gli investimenti in impianti e migliorie alle stazioni sciistiche previste quest'estate.

Vail Resorts gestisce 37 ski are tra cui Whistler Blackcomb (Canada), Vail Beaver Creek, Breckenridge, Park City, Keystone, Crested Butte,West Heavenly, Northstar, Kirkwood e tante altre negli Stati Uniti e anche Falls Creek, Mount Hotam e Perisher e in Australia dove ancora non si sa se la stagione sciistica potrà mai iniziare.

Rob Kratz, Ceo di Vail Resorts ha spiegato ai suoi dipendenti e al pubblico i pesanti tagli che si dovranno fare per superare questo momento difficile.

"In tutto il mondo abbiamo a che fare con reali e significativi rischi per la salute. Questa crisi ha colpito in modo particolarmente duro l'industria del turismo. Al momento tutti i nostri resort, le strutture e i servizi sono chiusi e non è chiaro quando potranno riaprire. Avevamo già parlato delle perdite che questa chiusura anticipata porterà che sono quantificabili tra i 180 e i 200 milioni di dollari".

Tra le misure prese da Vail Resorts c'è il taglio (almeno per i prossimi due mesi) di quasi tutti gli impiegati a tempo mentre i dipendenti avranno tagli negli stipendi fino al 25%. Il board e lo stesso Kratz nei prossimi 6 mesi non riceveranno stipendio e non saranno distribuiti i dividendi.

I contratti per gli impianti previsti per la prossima stagione sono stati cancellati. In particolare erano previste una seggiovia quadriposto ad ammorsamento automatico nell'area Peak 7 di Brekenridge, una seggiovia esaposto a Keystone e una a Okemo oltre a varie migliorie e ampliamenti nelle piste nei servizi. Tutti questi tagli porteranno a un risparmio di circa 140 milioni di dollari che tamponeranno le mancate entrate.

 

 

di Redazione DoveSciare.it
04 Aprile 2020

Località di cui si parla nell’articolo:

VailBeaver CreekPark City

Articoli promozionali

Sport Hotel Panorama: Ricomincio da qui

Dal resort Trentino di Fai della Paganella, alle porte delle Dolomiti di Brenta,... CONTINUA
DOVESCIARE. L'app per non perdersi in pista.

Quante volte ti è successo di perdere gli amici mentre scii? Vuoi per una svolt... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.