SCI E COVID - Cannoni in azione, gli impiantisti ci credono

22 Novembre 2020

© Fotografia - Pixabay (foto di archivio)


Dalle Alpi agli Appennini, il recente abbassamento delle temperature ha portato all'azionamento dei cannoni per la produzione di neve in varie ski area (guarda le stories sulla nostra pagina Instagram).

Il "dilemma degl impiantisti" di cui vi avevamo parlato nei giorni scorsi sembra non aver scoraggiato la maggior parte dei gestori dei comprensori che, non appena le temperature sono state propizie, hanno iniziato a innevare le piste. L'incertezza legata all'emergenza Covid-19 e al reale inizio delle stagione sciistica crea incertezze per tutti, a maggior ragione per chi gestisce piste e impianti. Per produrre neve servono infatti investimenti ingenti che, se la stagione non dovesse partire, sarebbero letteralmente sprecati.

Attraverso le webcam posizionate nei vari comprensori sciistici si possono notare varie ski area dove i cannoni sono entrati in funzione, da Kronplatz, passando per l'Aprica, il Cimone, Roccaraso, solo per citarne alcune. Mentre il regolamento "salva sci" sembra aver fatto passi in avanti e in attesa delle prossima settimana quando dovrebbe approdare al Comitato Tecnico Scientifico e al Governo, anche solo vedere molti impiantisti che ci credono è un fatto da accogliere come un segnale positivo.

SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU TELEGRAM

di Redazione DoveSciare.it
22 Novembre 2020

Località di cui si parla nell’articolo:

Kronplatz - Plan De Corones

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.