SCI - Nuove regole dal 1 gennaio 2022: assicurazione, casco e alcool

30 Dicembre 2021


A partire dal 1 gennaio 2022 i gestori delle ski area e gli sciatori dovranno attenersi a nuove regole. La legislazione in materia di sicurezza nelle discipline sportive invernali prevede una serie di obblighi e prescrizioni finalizzate a una migliore e meno rischiosa convivenza in pista.

Per fare qualche esempio, ci sarà l'obbligo di installare un defibrillatore semiautomatico e di assicurare la presenza di personale formato per il suo utilizzo, viene formalizzata la figura del "direttore delle piste incaricato di vigilare sullo stato di sicurezza delle piste", questa era tuttavia già presente nelle ski area un minimo strutturate.

Si istituiscono poi "criteri generali di comportamento e sicurezza per la pratica dello sci-alpinismo e delle altre attività sportive nelle aree sciabili attrezzate, nonché di adeguate misure, anche sanzionatorie, che garantiscano il rispetto degli obblighi e dei divieti stabiliti e il pieno esercizio delle suddette discipline sportive in condizioni di sicurezza, senza nuovi o maggiori oneri a carico dei gestori".

E si arriva al tanto discusso "divieto di sciare in stato di ebrezza in conseguenza di uso di bevande alcoliche e di sostanze tossicologiche". Chiarimenti particolari riguardo questo punto non ne sono arrivati; dubbi erano sorti visto che non è specificato nella norma un limite di alcool nel sangue come soglia. Per questo alcuni avevano pensato che si andasse verso un orizzonte di "alcool zero" in pista. In realtà la direzione sembra essere più che altro quella del buon senso: non si scia ubriachi, come è palese. Da ubriachi, tra l'altro non dovrebbero nemmeno farvi salire in seggiovia...

E sempre parlando di sicurezza, è da accogliere con favore l’estensione dell’obbligatorietà del casco fino ai 18 anni. I vantaggi che questo strumento offre in caso di caduta o scontro sono evidenti e innalzare l’età dell’obbligo (prima il limite era 14 anni) non può che sensibilizzare e educare gli sciatori “sdoganando” definitivamente l’utilizzo di questo sistema di protezione personale.

Lo stesso vale per l’assicurazione, che sarà obbligatoria e che, oltre a tutelarci in caso di incidente, ci aiuta a prendere consapevolezza del fatto che in pista, così come nella pratica di ogni attività e sport, l’approccio deve essere quello della responsabilità. Certo è un aggravio di costi per uno sport che già non è economico, si può comunque risparmiare e qui vi spieghiamo a cosa bisogna fare attenzione prima di stipulare una assicurazione sci.

SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU TELEGRAM

di Redazione DoveSciare.it
30 Dicembre 2021

Articoli promozionali

3 Cime/3 Zinnen Dolomiti in inverno - Emozioni indimenticabili

Cinque montagne collegate, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impia... CONTINUA
Nell’abbraccio dell’inverno col “Gallo Rosso”

Sul sito www.gallorosso.it è possibile scegliere gli agriturismi “Gallo Rosso... CONTINUA
SI TORNA IN PISTA A SAN MARTINO DI CASTROZZA

L’inverno in montagna è qualcosa di speciale. Anche nel comprensorio di San M... CONTINUA
Come risparmiare acquistando lo skipass

Quante volte ti è capitato di voler andare a sciare, ma il tuo primo pensiero e... CONTINUA
CheckYeti: Trovare la migliore scuola di sci non è mai stato così facile

Le lunghe code davanti all'ufficio della scuola di sci e i corsi di sci al compl... CONTINUA
ALPE CIMBRA, un inverno su misura per tutta la famiglia

Tutto è pronto sulla Skiarea Alpe Cimbra, in Trentino, per una lunga stagione d... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.