Rio Pusteria o Gitschberg Jochtal, ci siete mai stati?


Se la risposta è no prenotate subito una vacanza in Valle Isarco. Belle piste, ambiente incontaminato e lontano dal caos, tante attività per la famiglia. Il tutto con il timbro di garanzia del Dolomiti Superski L'unione fa la forza, ancora di più nella gestione delle stazioni sciistiche.

Quando nel 2011 le due ski area di Rio Pusteria, Gitschberg e Jochtal (Maranza e Valles), hanno deciso di unirsi, attraverso una cabinovia, tutto è cambiato. Queste due piccole località turistiche si trovano in Valle Isarco, a una manciata di chilometri dall'uscita di Bressanone dell'Autostrata del Brennero e da quando hanno congiunto sforzi e piste hanno continuato a migliorarsi e svilupparsi, mantenendo tuttavia una dimensione giusta per una vacanza a contatto con la natura, con prezzi più bassi rispetto ad altre più blasonate skiarea ma con tutti i contenuti, dalla qualità delle piste, all’eccellente offerta alberghiera e gastronomica, tipici dell'ospitalità altoatesina e dei comprensori che fanno parte del Dolomiti Superski.

Il processo di ammordernamento non si è fermato dopo il collegamento, di due anni è la cabinovia a 10 posti Ski Express che ha sostituito la vecchia seggiovia Breiteben e lo skilift Sergerwiese, sul monte Gitschberg. Il nuovo impianto ha razionalizzato la fruibilità di quel versante sciistico portando 3.000 sciatori all’ora da 1.706 a 2.216 metri di quota, in soli 6 minuti e nel massimo comfort. Una stazione intermedia continua a rendere direttamente accessibile la pista azzurra Breiteben, particolarmente apprezzata dai principianti.

Ma il vero gioiello sarà la nuova pista Wastl Huber, una nera di 2 chilometri che dall’intermedia porta fino a valle e che p già diventata uno degli highlights del comprensorio. Chi vuole altre piste nere deve spostarsi a Jochtal dalla parte opposta del comprensorio (il passaggio tra le due aree è veloce e tutto sci ai piedi esclusa una tratta che è da coperta da un comodo viaggio in cabinovia): qui si trovano tre nere che corrono in campo aperto (mentre la maggior parte dei tracciati è invece disegnato nel bosco) la  Steinermandl la Mittering e la Jochl, queste ultime due servite dalla stessa seggiovia.

In complesso ci sono 28 piste per oltre 50 chilometri, tutte perfettamente innevate e con ampi spazi panoramici: si tira qualche curva, si respira l'aria pungente della montagna e ci si sposta serviti da impianti veloci e moderni che garantiscono il massimo del comfort con cabinovie situate nei punti nevralgici per rendere facile e sicuro il trasferimento da una parte all'altra del comprensorio anche alle famiglie con bambini e ai pedoni.

L'area vacanze si chiama SCI & MALGHE RIO PUSTERIA (dal nome del Comune di cui Valles e Maranza sono frazioni), un nome che è una promessa: oltre a grandi possibilità per lo sci, in questo comprensorio avete la garanzia di trovarvi in un luogo tranquillo e romantico, dove nemmeno una pietra è messa fuori posto e i rifugi disseminati sulle montagne aspettano gli sciatori facendo scoprire il lato “slow” e goloso di questa terra. Un ricco programma di appuntamenti settimanale prevede poi tanti attività per chi vuole diversificare l'agenda sportiva della settimana bianca e per tutta la famiglia. Dalla gita in carrozza, alla “danza dei Vampiri” che si tiene ogni martedì a 2.000 metri di altitudine presso il Rifugio Jochtal, o con la visita ai caseifici locali.

Ski area top nelle vicinanze

Se prenotate una vacanza a Gitschberg Jochtal avete scelto un luogo tranquillo dove staccare la spina immergendovi in una placida atmosfera montana. Ma siete comunque nel Dolomiti Superski, il più grande carosello sciistico del mondo. La scelta può quindi essere quella di scoprire a poco a poco il comprensorio oppure, decisamente più consigliato per i “malati di sci”, organizzarvi per scoprire quantomeno le più vicine delle 12 valli del Dolomiti Superski (tutte accessibili con un unico skipass).

A una mezzoretta di auto da Maranza c'è per esempio Brunico, e qui si apre la possibilità di esplorare il super comprensorio di Kronplatz – Plan de Corones, la più moderna e attrezzata ski area d'Italia con 119 chilometri di piste da intenditori tra cui le rinomate (o famigerate?) Black Five, ovvero le 5 adrenaliniche piste nere, vanto del comprensorio (Sylvester, Herrnegg, Pre da Peres, Erta e Piculin).

Proseguendo per qualche chilometro lungo la statale della Val Pusteria arrivate invece a Dobbiaco e a San Candido dove troverete la ski area 3 Cime Dolomiti. Questo è il carosello più dinamico del Dolomiti Superski negli ultimi anni, cinque montagne tutte collegate sci ai piedi acui si aggiungeranno in futuro anche la stazione sciistica austriaca di Sillian e la Val Comelico. 110 chilometri di piste in un contesto dolomitico unico.

O, ancora, dirigendovi da Brunico verso la Val di Tures, potete andare alla scoperta di due gioielli nascosti come Klausberg e Speikboden, quest'ultima località “di casa” per il campione Christof Innerhofer che, in bassa stagione, potete aver la fortuna incrociare mentre si allena o mentre passa qualche ora si relax sulla neve.

 

di Francesco Lovati



Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.