3 CIME DOLOMITI - Ok al collegamento con l'Austria, ma a certe condizioni

23 Settembre 2020

© Fotografia - Sextner Dolomiten


Il collegamento trasfrontaliero tra la ski area 3 Cime Dolomiti e Sillian Hochpustertal si farà. 

E' arrivato nelle scorse ore l'ok della Giunta della Provincia Autonoma di Bolzano all'espansione della ski area dell'Alta Pusteria che supererà così il confine con l'Austria. Si dovranno tuttavia rispettare precise condizioni.

Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo impianto di risalita e relativa pista nel Comune di Sesto Pusteria. Il nuovo impianto, una cabinovia, partirebbe da Stiergarten (Orto del Toro) per arrivare a 2538 metri di quota, sul monte Hochgruben (Tovo Alto) dove si connetterà agli impianti che verranno realizzati sul versante austriaco. 

cabinovia collegamento 3 cime sillian

Proprio l'esistenza di un progetto sul versante di Sillian Hochpustertal è una delle condizioni per il via libera alla nuova cabinovia che si chiamerà Tre Cime II. In sostanza si rilascerà la concessione edilizia esclusivamente in funzione di un collegamento; oltre a questo sono previsti 200.000 euro di cauzione per le misure di compensazione ambientale. 

La cabinovia Tre Cime II avrà veicoli da 10 posti e potrà portare in quota 2.400 persone ogni ora. Contestualmente sarà realizzata una pista lunga 2.100 metri; l'investimento previsto ammonta a 10,85 milioni di euro.

Le misure compensative

La società che gestisce gli impianti dovrà occuparsi "del rimboschimento del contesto idrogeologico e la valorizzazione dell’habitat del fagiano di monte". L'impianto di innevamento a sevizio della nuova pista dovrà poi essere collegato alla rete già oggi in uso per le altre piste della zona con captazione di acqua dal lago di Sesto, acqua che potrà essere utilizzata solo per il innevare sul versante altoatesino.

"La derivazione massima dalla diga di Sesto sarà aumentata da 210 a 305 litri al secondo e potrà essere di al massimo 244.684 metri cubi per stagione invernale. La portata media del lago artificiale sarà aumentata da 16,3 a 23,6 litri al secondo. Un display posto sulla parete esterna della stazione di pompaggio consentirà di verificare le portate".

Passi avanti concreti quindi in vista dei futuri ampliamenti (che comprendono anche il collegamento con Padola, in Veneto) dell'attivissimo comprensorio 3 Cime Dolomiti che sta investendo con costanza per migliorare la ski area che negli ultimi anni è diventata una delle più moderne e fruibili delle Dolomiti. Per fare un esemprio, per il prossimo inverno sarà pronta la nuova funivia Helmjet oltre a un nuovo skilift

di Redazione DoveSciare.it
23 Settembre 2020

Articoli promozionali

Godetevi esperienze indimenticabili a 3 Cime Dolomiti

Cinque montagne, ognuna con il proprio carattere unico. I nostri impianti di ris... CONTINUA
Polartec e Houdini, il fleece open-source contro lo spreco di plastica

Il nuovo fleece di Houdini diventa open-source per aiutare i designer a combatte... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.