Sci e Covid


Il Covid-19 ha cambiato parte delle nostre abitudini e modificherà anche il modo in cui andremo a sciare il prossimo inverno. Di sicuro dovremo applicare tutte le norme di distanziamento e sicurezza che abbiamo imparato a utilizzare in questi mesi. Lo sci si svolge all’aria aperta quindi il distanziamento sociale, necessario per prevenire la diffusione del Coronavirus, non è difficile da applicare durante l’azione, mentre diversa è la situazione sugli impianti di risalita, in particolare su quelli chiusi. Le norme che verranno applicate nelle prossime settimane dovrebbero comunque essere assimilabili a quelle adottate sui mezzi pubblici. In più quando si scia si è coperti, si indossano i guanti e praticamente tutte le parti del corpo sono riparate, l’aggiunta della mascherina che ormai siamo soliti utilizzare non sarà un problema.

La sfida per le ski area ai tempi del Coronavirus è poi quella di minimizzare le code agli impianti che potrebbero crearsi soprattutto se si dovrà ridurre la capienza dei singoli veicoli, preoccupano in particolare le funivie e le cabinovie mentre sulle seggiovie la situazione sarà verosimilmente più facilmente gestibile visto che si tratta di impianti aperti. Sarà gestita poi in maniera logisticamente efficiente e garantendo il distanziamento l’accesso e il deflusso dagli impianti, con percorsi studiati per l’entrata e l’uscita dalle stazioni. Problematico potrà poi essere l’accesso ai rifugi, possibile che sarà richiesta la prenotazione dei posti ai sedere all’interno dei locali e, intemperie permettendo, verranno utilizzate maggiormente le terrazze. Per contenere la pandemia di Covid-19 non ci saranno gli apres ski e i grandi eventi mentre potranno probabilmente essere organizzati piccoli appuntamenti che possano essere gestiti in maniera efficace. Le prime gare di sci della Coppa del mondo 2020/2021 sono state a porte chiuse e verosimilmente si deciderà di rinunciare al pubblico anche per le gare nel cuore della stagione.

A febbraio, tuttavia, Cortina d’Ampezzo ospiterà i Mondiali di sci e dal 19 ottobre è possibile acquistare i biglietti. Va sottolineato infine che la stagione dello sci estivo si è svolta senza alcun problema e che le ski area aperte al pubblico in ottobre (Val Senales e Passo dello Stelvio) stanno funzionando regolarmente senza particolari problemi legati al Covid anche se, va da sé, non si tratta certo di afflussi paragonabili a quelli che si hanno nei periodi di alta stagione.

29 Novembre 2020

SCI e COVID - Nuova proposta al Governo: impianti aperti per ospiti alberghi e seconde case

Arriva un'altra proposta dalle regioni per cercare di salvare in extremis la stagione sciistica e l'economia di montagna. Si tratterebbe di aprire piste e impianti a un numero limitato di persone, ovv...
Continua
29 Novembre 2020

VAL GARDENA - E' tutto pronto per l'inverno e lo sci in sicurezza, quando si potrà

VAL GARDENA - Nessuno al momento può dire quando si potrà tornare a sciare e quando ci si potrà muovere per andare in montagna. Nel frattempo però gli operatori si stanno organizzando per ospitare al ...
Continua
29 Novembre 2020

CERVINIA - Continua l'apertura di piste e impianti per gli agonisti

Cervinia terrà aperti anche nei prossimi giorni gli impianti di risalita. Nonostante pare ormai certo che non si potranno aprire piste e impianti al pubblico prima di gennaio, gli impianti d...
Continua
28 Novembre 2020

VAL SENALES - Lunedì si riapre, ovviamente solo per allenamenti

Lunedì 30 novembre riapre il ghiacciaio della Val Senales. Ovviamente sulle piste della ski area altoatesina potranno sciare solo gli atleti che si devono allenare.   La Alpin Arena Senales&nb...
Continua
28 Novembre 2020

VACANZE DI NATALE - No allo sci alpino, sì al fondo e alle seconde case

Le anticipazioni del prossimo Dpcm confermano il no allo sci, quantomeno lo sci alpino con gli impianti di risalita che rimarranno chiusi. Nonostante il regolamento proposto la scorsa settimana dalla ...
Continua
27 Novembre 2020

SVIZZERA - Le misure adottate per tenere aperti gli impianti da sci. Video

Mentre tutte le Alpi sono ferme, in Svizzera la stagione sciistica è già iniziata e tra il 28 novembre e il 19 dicembre apriranno praticamente in tutti i comprensori. Ovviamente con misure anti Covid ...
Continua
27 Novembre 2020

Potremo andare a sciare in Svizzera?

Mentre Angela Merkel invoca una posizione unitaria in sede Ue per non aprire la stagione sciistica, in Svizzera si continua a sciare. I comprensori sono aperti, in alcuni casi, già da ottobre visto ch...
Continua
26 Novembre 2020

SCI e COVID - Il Comitato Alpi Centrali: La linea intransigente è un rischio per la montagna

Il Comitato Alpe Centrali sostiene il messaggio lanciato oggi da Flavio Roda, presidente della Fisi. "Sosteniamo le parole del presidente perché il nostro sport, a tutti livelli, possa proseguire...
Continua
26 Novembre 2020

SCI e COVID - Roda: La montagna deve vivere

Il presidente della Fisi, Flavio Roda, ha espresso tutta la sua preoccupazione circa la decisione del Governo di non apire le stazioni sciistiche a Natale. Lo ha fatto con una lettera aperta pubblicat...
Continua
26 Novembre 2020

La petizione per salvare la stagione sciistica

Una petizione per salvare la stagione sciistica. Sulla piattaforma Change.org è stata lanciata una raccolta firme per lanciare un appello al premier Giuseppe Conte per prendere in considerazione l'ide...
Continua
25 Novembre 2020

Le Regioni: Senza sci danni per 20 miliardi, servono ristori

Se non ci fosse la stagione sciistica sarebbero provocati danni da 20 miliardi di euro all'economia italiana. I ministri delle regioni alpine tornano sul recente indirizzo del Governo che intende non ...
Continua
25 Novembre 2020

SESTRIERE - Brasso: Oltre il 15 dicembre non apriamo

Si tornerà a sciare a gennaio? Probabilmente non a Sestriere. A spiegarlo è Giovanni Brasso, presidente della Sestrieres Spa, la società che gestisce piste e impianti della Vialattea. "Se gli impia...
Continua
25 Novembre 2020

MONTE PORA - L'appello di Lara Magoni: Conte si svegli! La montagna non può morire. Video

Lara Magoni, assessore al turismo di Regione Lombardia, lancia un appello a Conte e al Governo direttamente dalle piste del Monte Porta. Sono forti i toni dell'ex azzurra di sci, ora politica, che par...
Continua
25 Novembre 2020

Natale nella seconda casa, ancora tante incertezze

Le decenti anticipazioni del prossimo Dpcm ci hanno purtroppo reso chiaro che, molto probabilmente, le stazioni sciistiche non apriranno. Nonostante il recente regolmento approvato dalle Regioni. Ma i...
Continua
24 Novembre 2020

L'Austria vuole aprire allo sci nonostante il Covid

In Austria il lockdown finirà il 6 dicembre, dopodiché l'intenzione è quella di aprire al pubblico piste e impianti. Il tema dell'apertura degli impianti sciistici è caldissimo in queste ore, da qu...
Continua
24 Novembre 2020

Anef e Federturismo: il Natale senza sci fa crollare l'intero comparto

La chiusura degli impianti o meglio, la non apertura, sarebbe drammatica per gli impianti e per tutte le attività di montagna.  Valeria Ghezzi, presidente di Anef (Associazione nazionale eserc...
Continua
24 Novembre 2020

Il regolamento completo per gli impianti a fune varato dalle Regioni

La Conferenza delle Regioni ha varato dopo varie traversie e con, a nostro giudizio, colpevole ritardo, il regolamento per gli impianti a fune. Questo dovrebbe normare lo sci nell'inverno funestato da...
Continua
24 Novembre 2020

Varallo: “Migliaia di famiglie vivono di sci, il Governo ne tenga conto”

Giuseppe Conte ha ribadito ieri che a Natale non si può andare a sciare. Un fatto che, se confermato, costituirebbe un duro colpo per la montagna. Proprio ieri, tra l’altro, la Conferenza delle Region...
Continua
23 Novembre 2020

Conte gela il mondo dello sci: niente Natale in montagna

Le vacanze di Natale sugli sci non ci saranno. Lo ha ribadito il premier Giuseppe Conte a "Otto e Mezzo" su LA7. Gia in mattinata erano trapelate notizie che parlavano della decisione di non permet...
Continua
23 Novembre 2020

Tomba e Brignone: "Le piste da sci sono sicure e vanno aperte"

Alberto Tomba e Federica Brignone, ovvero l'élite dello sci italiano di tutti i tempi, non hanno dubbi: le piste da sci devono essere aperte. "Lo sci è per eccellenza sport all'aperto ed individu...
Continua